Sei in Gazzetta di Parma

L'inaugurazione del Liveglia live - Le foto

29 aprile 2019, 13:56

Chiudi
PrevNext
1 di 15

«Mi guardo intorno, vedo tanta gente e sono felice», ha dichiarato Luciana Bertorelli, ideatrice e curatrice di «Liveglia Live», l'installazione di opere d'arte che ha trasformato Liveglia, paesino a 950 metri in Val Lecca (comune di Bedonia), in un museo a cielo aperto, dove «ogni singola opera, sia essa una panchina, una scultura, una formella, un murales... s’inserisce perfettamente nel contesto delle case e delle cascine del borgo, senza mai sovrastarle. Spero che tutto questo vada avanti, che sempre più persone vogliano ritagliarsi una giornata per fare una scampagnata e spingersi fin quassù, dove ancora si respira la storia della nostra montagna. Ricordo a tutti che visitare questo museo è gratis». Complice la giornata di sole, tra le stradine di Liveglia sono risuonate le risate dei bambini mentre gli adulti conversavano di e con artisti di Savona, Genova, Parma, Bedonia, Torino, Cuneo, Venezia, Verona, Jesolo, Ragusa, Parigi. «Un progetto che celebra l'arte, la memoria, il futuro e l'amicizia», ha aggiunto la Bertorelli a fine inaugurazione quando Enzo Dente, allievo di Giorgio De Chirico, ha contribuito a dar vita al murales di Claudio Bellino, cui hanno potuto dare pennellate estemporanee e divertite anche i bambini. Che così hanno lasciato il loro segno su una delle 33 opere che ogni artista ha poi donato al Comune di Bedonia.