×
×
☰ MENU

Animali in vacanza

Boom di richieste Ma è già tutto esaurito nelle pensioni a 4 zampe

Superlavoro anche per dog e cat sitter

Boom di richieste Ma è già tutto esaurito nelle pensioni a 4 zampe

di Mara Varoli

15 Agosto 2022,16:51

Boom di richieste sia per dog e cat sitter sia per le pensioni per cani e gatti.

Dog sitter e cat sitter

Trovare qualcuno che si occupa del proprio amico a 4 zampe non è difficile. Meglio però se è referenziato e abituato a curare gli animali. Proprio come Lorenza, volontaria dell'Enpa dal 2019: «Quest'anno ho davvero molte richieste - confessa Lorenza -. Preferisco fare da balia ai gatti e ho parecchie persone che mi cercano per andare in vacanza con tranquillità. Essere libera in mezzo ai gatti è la mia vita: ho molto feeling con i felini, anche con quelli più selvatici». Un impegno quotidiano: «Se devo fare le terapie a un gatto, vado anche più volte al giorno - continua Lorenza -, invece come semplice cat sitter almeno due volte al giorno: tutto dipende dal fatto se i mici mangiano l'umido o solo crocchette. Poi, c'è da pulire la lettiera, spazzolarli e farli giocare: da soli i gatti si annoiano».

«Sono sempre più frequenti le richieste nel periodo estivo che Enpa e le altre associazioni animaliste ricevono da parte di persone che non potendo contare su amici e vicini di casa e avendo scelto di lasciare a casa il proprio animaletto vogliono lasciarlo in mani sicure - sottolinea Lella Gialdi, presidente dell'Enpa -. Di gran lunga meno frequenti le richieste relative ai cani (la scelta classica è quella di portarlo con sé o affidarlo a pensioni già conosciute e prenotate con largo anticipo), moltissime quelle per i gatti, ma anche per conigli, cavie, uccellini. Le motivazione che spingono a rivolgersi alle associazioni sono diverse: aver cercato tardivamente posto nelle pensioni ormai al tutto esaurito, aver avuto occasioni inaspettate di soggiorno grazie all'ospitalità di amici e parenti, doversi assentare per necessità di familiari che risiedono lontani, non escludendo i motivi economici. Di fatto il rivolgersi ad associazioni che dispongono di nominativi di persone di provata serietà e competenza offre a loro parere maggiore sicurezza. Spesso si tratta di animali anziani che mal tollerano gli spostamenti dalla casa i cui odori, i cui angoli conosciuti sono motivo di tranquillità. Ma vi sono anche altri animali come i conigli che soffrono per viaggi lunghi a temperature alte. Sono quindi scelte derivanti da situazioni oggettive o convinzioni personali. La raccomandazione di Enpa è sempre quella di programmare anche per i propri animali il periodo di assenza per ferie. Importante sempre chiedere consiglio al veterinario di fiducia che ben conosce storia e carattere del suo paziente».

Le pensioni

E le pensioni? A Parma e provincia sono tante e i prezzi variano da 15 a 17 euro al giorno per i gatti, da 22 a 30 euro al giorno per i cani. E quest'anno è veramente un'estate da sold out. La pioniera delle pensioni è «La seconda casa» a Torrechiara, realizzata negli anni Sessanta da Annibale Tornielli, un grande veterinario e ornitologo. Ora la pensione viene portata avanti dal figlio Federico, anche lui veterinario: «La nostra è stata la prima pensione per cani e gatti della storia italiana - conferma Federico -. E ora è tutto esaurito: tutti gli spazi per cani, gatti e criceti. Evidentemente dopo due anni di pandemia i parmigiani hanno ricominciato ad andare in vacanza. Ogni animale ha il proprio spazio e i cani possono usufruire di un'area verde due volte al giorno in cui possono sgambare. Anche i gatti hanno la loro struttura dove possono giocare. Ogni ospite viene seguito tutto il giorno e ha l'assistenza veterinaria in loco. I prezzi? 17 euro per i gatti e 22 per i cani. Le pensioni per gli animali d'affezione nascono proprio per soddisfare i vacanzieri, per cui in estate, a Natale e a Pasqua c'è molta richiesta. Ma c'è anche gente che ci chiede aiuto perché ha problemi di salute: magari per un ricovero ospedaliero, così nell'impossibilità di curare il cane o il gatto li portano da noi».

«L'impronta» è invece a Colorno da 25 anni e da cinque viene gestita da Antonella Luciano e Fabrizio Fadda: «Quest'anno stiamo lavorando più che in passato - spiega Antonella -, con la chiusura delle restrizioni tutti vogliono andare in ferie e quindi come pensione abbiamo avuto molte richieste, tant'é che ho dovuto dire tanti no, perché ho 20 box». A Colorno i cani hanno box dedicati con tutti i comfort e nove aree di sgambo dove possono rimanere due ore al mattino e due ore alla sera. I gatti invece hanno delle mini stanzette con lettiere, giochi e tiragraffi, sempre con riscaldamento e rinfrescamento. «Sia tra i cani e sia tra i gatti non ci sono mai contatti - continua Antonella -. Solitamente il cane rimane in pensione dai 15 ai 20 giorni in media, mentre il gatto si ferma anche per un mese. I prezzi vanno dai 17 euro al giorno per i mici e 22 euro per i cani. Il cibo e tutto l'occorrente per il benessere degli animali vengono messi a disposizione della struttura». Anche «Dog Best Friend» di Sanguinaro quest'anno ha avuto un boom di richieste: «È un'estate senza restrizioni e quindi la gente è partita e ha messo in pensione il proprio cane - conferma Matteo Fanfoni -. E addirittura è un'estate che come domande supera anche i periodi di vacanza pre covid, soprattutto nelle settimane di Ferragosto. I cani qui da noi vengono accolti in box di diverse dimensioni a seconda della grandezza del cane. Box che hanno sia spazi interni sia spazi esterni. Alla mattina presto verso le 6,30 li facciamo uscire per sgambare nelle aree verdi fino alle 10,30, dopodiché serviamo il primo pasto. Al pomeriggio invece l'orario cambia, tutto dipende dalla temperatura esterna: a volte quando c'era così caldo li abbiamo fatti uscire alle 19. Il prezzo che pagano i proprietari è di 20 euro al giorno, ma sono tranquilli, perché gli amici a quattro zampe sono super controllati: siamo presenti giorno e notte».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI