Sei in Press Release

Comunicato Stampa: CRV - Mozioni: prevenzione suicidi, alta velocità Padova/Bologna, ristori ai risparmiatori

27 aprile 2021, 18:09

(Arv) Venezia 27 apr. 2021 - Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato la Mozione, presentata dal consigliere Alberto Villanova (ZP), sottoscritta dai Gruppi di maggioranza, “La Giunta si faccia portavoce presso il Governo affinché venga istituita una strategia nazionale per la prevenzione dei suicidi”, che impegna la Giunta regionale anche a farsi portavoce presso il Governo affinché vengano stanziati dei fondi appositi e ulteriori alle Regioni, soprattutto a quelle maggiormente colpite dal fenomeno suicidario, al fine di: potenziare i servizi di salute mentale territoriali, perché siano di facile e gratuito accesso a tutti; promuovere il collegamento in rete dei servizi formali e informali di sostegno (centri di ascolto, numeri verdi, banche dati, siti di aiuto online); consolidare la formazione degli operatori sanitari; promuovere l'educazione sanitaria della popolazione e in particolare del personale scolastico e degli studenti in materia di rischio relativo al suicidio; avviare progetti di collaborazione con università, ospedali, centri di ricerca pubblici al fine di approfondire la problematica relativa all'instabilità psicologica ed ai suicidi; coinvolgere ed aggiornare la categoria dei giornalisti per la diffusione di informazioni; prevedere interventi di supporto dopo un suicidio; incoraggiare l'attivazione di Tavoli provinciali per la prevenzione dei gesti suicidari, come quello attuato nella Provincia di Treviso, anche nelle altre province.Via libera alla Mozione dei consiglieri di Forza Italia, Elisa Venturini e Alberto Bozza, “Avvio del progetto alta velocità nella tratta Padova - Bologna”, che impegna la Giunta a promuovere la realizzazione di uno studio completo di fattibilità tecnica e ambientale, nonché di una analisi economica dei costi e benefici apportati dalla realizzazione di una linea ad alta velocità Padova-Bologna, al fine di poterla eventualmente finanziare con fondi previsti nell'ambito del Piano Regionale per la Ripresa e la Resilienza o di altre linee di finanziamento statale. Il provvedimento è stato illustrato in aula dalla consigliera Venturini e dal Vice presidente della Regione e Assessore ai Trasporti Elisa De Berti.Approvata la Mozione dei consiglieri di Fratelli d'Italia Tommaso Razzolini, Joe Formaggio, Daniele Polato, Enoch Soranzo e Raffaele Speranzon, “La Giunta regionale si attivi per richiedere un Tavolo di concertazione con il Governo per conoscere tempistiche, procedure, anticipi e saldi dei ristori dovuti ai truffati dalle banche popolari venete”. Il provvedimento è stato illustrato in aula dal consigliere Razzolini.Votata la Mozione, primo firmatario la consigliera Elisa Cavinato (ZP), “I prodotti per l'igiene femminile, per i neonati, per i disabili e per gli anziani non sono beni di lusso: il Governo abbassi l'Iva”, che impegna la Giunta regionale a intervenire presso il Governo affinché, in sede di Bilancio, estenda la riduzione dell'Iva a tutti quei prodotti per la protezione dell'igiene femminile, dei neonati, dei disabili e degli anziani. Il provvedimento è stato sottoscritto da tutta la maggioranza.Via libera alla Mozione presentata dai consiglieri di Fratelli d'Italia Tommaso Razzolini, Joe Formaggio, Daniele Polato, Enoch Soranzo e Raffaele Speranzon, “La Regione Veneto difenda la filiera agroalimentare e le nostre eccellenze enogastronomiche come la carne, i salumi e il vino dalle scelte scellerate e dalle campagne denigratorie della Commissione europea”. Il provvedimento, illustrato in aula dal consigliere Razzolini, è stato sottoscritto da tutti i Gruppi di maggioranza. La responsabilità editoriale e i contenuti di cui al presente comunicato stampa sono a cura di CONSIGLIO REGIONALE VENETO

© RIPRODUZIONE RISERVATA