×
×
☰ MENU

Comunicato Stampa: CRV - Veneti nel mondo: presentato il cartone animato

07 Dicembre 2021,16:18

(Arv) Venezia 7 dic. 2021  - Alfredo Dossetti Mazzocco da Chipilo, Messico; Fernando Zanella Menegatti dal Brasile; Matteo Borsato dal Canada; Bruno Guidolin dall’Australia; Marianna Jelicich Buìc dall’Istria: cinque ambasciatori veneti nel mondo che, con passione e orgoglio, anche a migliaia di chilometri di distanza dalla terra d’origine, testimoniano il valore unico della nostra lingua, cultura e identità.

Il consigliere regionale Stefano Valdegamberi ha fortemente voluto la presentazione a palazzo Ferro Fini del cartone animato ideato da Alessio Gamba, che dà voce a questi grandi veneti residenti all’estero, legati da un filo indissolubile con la terra d’origine, capaci di portare nel cuore e rappresentare tutto quel patrimonio valoriale che da sempre caratterizza la nostra cultura.

Il Presidente del Consiglio regionale del Veneto,  Roberto Ciambetti , ha sottolineato “l’originalità di questa proposta: il cartone animato è stato ideato quando eravamo in pieno lockdown e racconta le storie di cinque veneti che vivono in Brasile, Messico, Canada, Australia e Istria. Utilizzare le nuove tecnologie, e anche strumenti semplici e universali come il cartone animato, credo sia il modo giusto per riannodare i fili con tutte le comunità venete residenti nei cinque continenti. Così possiamo salvaguardare la nostra identità e la nostra lingua, facendo conoscere alle nuove generazioni l’immenso patrimonio di storia, cultura e valori che abbiamo alle spalle, per assicurare un futuro alle nostre migliori tradizioni ed eccellenze. E’ nostro dovere difendere l’identità veneta dal rischio di una subcultura che vorrebbe emarginarla. La nostra è una storia millenaria, celebrata perfino da Omero che decanta il mito fondante della civiltà europea, di cui siamo chiamati a essere fieri testimoni”.

Il consigliere  Valdegamberi  ha innanzitutto ringraziato “tutti i volontari che hanno lavorato con passione e amore per il Veneto, rendendo possibile la realizzazione di questo bellissimo progetto”. “Essere veneti significa mantenere un forte legame con la nostra storia, le nostre tradizioni, la nostra terra – ha evidenziato il consigliere – Vuol dire testimoniare i valori che ci rappresentano: senso del dovere e di responsabilità, concretezza, solidarietà, capacità di costruire qualcosa di positivo anche partendo da contesti problematici. Grazie al linguaggio semplice del cartone animato, tutto questo viene raccontato attraverso le storie di cinque veneti nel mondo, con alle spalle esperienze di vita diverse, ma uniti dal comune orgoglio di appartenere alla nostra cultura”. “E’ fondamentale rafforzare la rete universale dei veneti all’estero perché, in un mondo ormai globalizzato, c’è il rischio che le diverse specificità locali vengano cancellate. Invece, la vera ricchezza è rappresentata proprio dalle radici dei diversi popoli, che vanno difese con forza anche perché possono avere importanti ricadute socio- economiche”. “Ringrazio con particolare affetto Alessandro Mocellin, Presidente Academia ‘Della Bona Creansa’, Alessio Gamba, che ha ideato il cartone animato, e Dino da Sandrà, un veronese che è un grande ambasciatore veneto nel mondo” - ha concluso Stefano Valdegamberi – Mi piace sottolineare come il cartone animato è esclusivamente frutto del volontariato, autofinanziato, diciamo ‘more veneto’: il cuore muove le risorse e testimonia un amore e un orgoglio autentici nei confronti della nostra terra, sentimenti che hanno un valore positivo, per aiutare a costruire un futuro migliore nei cinque continenti dove i veneti vivono e lavorano”.

Per  Alessandro Mocellin ,   Presidente Academia ‘Della Bona Creansa’, “la nostra lingua e la nostra cultura sono i mezzi più semplici e immediati per unire la mente e il cuore dei veneti quando si riconoscono. È necessario apprendere l’epopea dell’emigrazione veneta perché è la storia delle nostre famiglie e incarna i valori autentici delle migliori tradizioni del Veneto. La ‘diaspora’ dei veneti nel mondo qui non ha un’eccezione negativa, al contrario: testimonia come le nostre sementi, sparse nei cinque continenti, abbiano dato buoni frutti. Credo che questo cartone animato sia un prodotto fresco e giovane, da far conoscere anche nelle scuole, che rappresenta la bellezza della nostra lingua, parlata e compresa in tutto il mondo. È uno strumento per guardare al nostro passato, pensare al presente e progettare il futuro”.

Alessio Gamba , con viva commozione, ha raccontato come è stato ideato il cartone animato “partendo dalle storie e dalle testimonianze di cinque veneti residenti all’estero, raccolte sui Social. Siamo partiti dai contributi audio ricevuti, che con lavoro e passione sono stati trasformati in immagini animate. Il cartone, corredato da foto autentiche dell’epoca, che testimoniano la storia dell’emigrazione veneta a partire dalla seconda metà dell’Ottocento, è disponibile nel mio profilo Facebook, ‘El gamba De Le Formigare’”.

Marianna Jelicich Buìc , una veneta istriana, ha esternato tutta la propria contentezza “per essere stata ben rappresentata nel cartone animato. Mi auguro che questa lodevole iniziativa possa avere un seguito perché credo sia importante tutelare la nostra lingua, le nostre tradizioni e la nostra cultura, un patrimonio che ci dà forza e ci unisce: assieme è più facile portare avanti progetti importanti”.

La responsabilità editoriale e i contenuti di cui al presente comunicato stampa sono a cura di CONSIGLIO REGIONALE VENETO

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI