×
×
☰ MENU

Comunicato Stampa: CRV - Prima commissione - Illustrato l’assestamento del bilancio di previsione 2022-24"

Comunicato Stampa: CRV - Prima commissione - Illustrato l’assestamento del bilancio di previsione 2022-24"

29 Giugno 2022,13:18

(Arv) Venezia 29 giu. 2022 -       Nel corso della seduta odierna della Prima commissione presieduta da  Luciano Sandonà  (Lega-LV), vicepresidente  Vanessa Camani  (Partito Democratico), è stato illustrato il Progetto di legge n. 147, d’iniziativa della Giunta, relativo all’Assestamento del bilancio di previsione 2022-2024. La proposta legislativa è stata illustrata ai Commissari, e ai Consiglieri intervenuti nell’occasione, dall’Assessore regionale al bilancio e alla programmazione Francesco Calzavara, che ne ha tratteggiato i punti salienti.

In sintesi, l’assestamento giunge a valle di una serie di verifiche contabili che hanno consentito il reperimento e quindi la redistribuzione di 28,23 milioni di euro per rifinanziare determinate politiche di spesa, ovvero: 16,45 milioni di euro destinati a trasporti e diritto alla mobilità (in particolare 8 mln di euro nel triennio 2022-2024 per il completamento del Terraglio Est, più altri 4 mln nel 2022 per trasporti e mobilità regionale: 2 mln nel 2022 e 2 mln nel 2023); 4,4 milioni per le politiche sociali e la famiglia; 2,9 mln a favore della nuova legge sulla protezione civile; 2,57 mln per sviluppo sostenibile, tutela del territorio e ambiente; 2,2 mln per agricoltura, politiche agroalimentari e pesca; oltre 2,2 mln destinati a istruzione e diritto allo studio (1,7 mln per le scuole paritarie, 530mila per il diritto allo studio universitario); 1,08 mln per politiche giovanili, sport e tempo libero, di cui 800mila per l’impiantistica sportiva; 1 mln di euro per la sostenibilità del turismo; 350mila euro per l’edilizia residenziale pubblica; 400mila per la cultura; 100mila la per tutela della salute; 400mila per lo sviluppo economico; 120mila per la disciplina e l’esercizio associato delle funzioni comunali; 800mila euro, infine, costituiscono il fondo per le leggi del Consiglio. L’Assessore Calzavara, nel corso dell’illustrazione dell’assestamento, ha annunciato la presentazione di un emendamento volto a destinare ulteriori risorse a favore delle scuole paritarie (300mila euro) e di province ed enti locali (175mila euro). Il provvedimento legislativo proseguirà il proprio iter di approvazione anche presso le altre Commissioni permanenti dell’Assemblea che ne analizzeranno gli aspetti puntuali e di dettaglio nell’ambito delle proprie competenze.

La Commissione, infine, ha approvato all’unanimità le prese d’atto della Rendicontazione n. 68 rubricata “Relazione sulla conformità dell’ordinamento regionale agli atti normativi e di indirizzo dell’Unione europea”, e della Rendicontazione n. 92 di approvazione del ‘Rapporto sugli affari europei - anno 2021’, in merito alle attività svolte ai fini della partecipazione della Regione del Veneto alle politiche dell'Unione europea nel 2021. A margine della presentazione finale dei provvedimenti, già ampiamente illustrati nel corso delle precedenti sedute delle Commissioni consiliari, le strutture della Giunta hanno riassunto i diversi livelli delle misure in risposta all’emergenza Covid. In particolare, sono stati ricordati, a livello europeo, i Regolamenti UE 2020/460 e 2020/558 che introducono misure di flessibilità nelle procedure di riprogrammazione dei POR 2014-20 e autorizzano interventi in campo sanitario e sul finanziamento del capitale circolante delle PMI, nonché la Comunicazione della Commissione che ha introdotto il quadro temporaneo (cd. temporary framework) per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia; a livello nazionale, il DL n. 34/2020, che stabilisce le condizioni per le riprogrammazioni dei Programmi Operativi, nell’ambito dell’accordo tra Ministro per il Sud e la coesione territoriale e le amministrazioni titolari di Programmi Operativi 2014-20. A livello regionale, sono state menzionate le DGR n. 745/20 e n. 786/20 che, in sostanza, riprogrammano le risorse disponibili sui POR FSE e FESR 2014-20, pari a 134 mln di euro per il POR FESR (75 mln a sostegno dell’emergenza sanitaria, 59 mln a sostegno delle attività economiche), e approva l’accordo tra Ministero e Regione del Veneto per la riprogrammazione dei POR allo scopo di finanziare (dotazione complessiva di 113 mln di euro, quasi 2300 i progetti presentati, oltre 81 mln, allo stato attuale, assegnati) le misure emergenziali transitate nel Piano di Sviluppo e Coesione; nell’ambito dei bandi POR FSE 2014-20 dedicati all’emergenza Covid, l’importo stanziato era di circa 126 mln di euro, 13 le procedure attivate con specifici provvedimenti, quasi i 3700 progetti selezionati, oltre 116 mln le risorse impegnate.

 

 

Archivio comunicati

La responsabilità editoriale e i contenuti di cui al presente comunicato stampa sono a cura di CONSIGLIO REGIONALE VENETO

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI