Archivio bozze

Sanguinaro

Finti clienti rubano incasso e «grattini» alla barista

04 febbraio 2015, 06:00

Finti clienti rubano incasso e «grattini» alla barista

S.L.

Momenti di paura per una giovane dipendente del bar-tabaccheria «La pantera rosa» di Sanguinaro, derubata da quattro individui dell’incasso e di decine di biglietti della lotteria istantanea gratta e vinci. In tutto un bottino del valore di diecimila euro.

Al momento della chiusura, intorno alle 20, sono entrati nel locale quattro individui che hanno chiesto alla barista se potevano consumare qualcosa.

La giovane, che stava effettuando le ultime operazioni di pulizia dei locali, ha risposto che era già tardi e che stava per chiudere.

In quel momento dentro al bar si trovava solo la dipendente. I quattro, viso scoperto, sembravano normali clienti ritardatari, che magari, transitando lungo la via Emilia, potevano avere pensato di fermarsi e di bere qualcosa. Ma le loro intenzioni erano tutt’altro che buone.

Mentre la giovane continuava a pulire, infatti, i quattro l’hanno come accerchiata e uno ha afferrato la borsa della dipendente utilizzata per il computer, dove dentro erano custoditi l’incasso della giornata e anche i gratta e vinci che vengono venduti nel locale.

Poi i quattro, senza perdere tempo, hanno infilato la porta, mentre la ragazza urlava cercando di inseguirli. Ma i malviventi, complice l’oscurità, si sono divisi, correndo attraverso i campi col bottino e facendo perdere in poco tempo le tracce. E la barista choccata non ha potuto fare altro che allertare il 112.

I carabinieri, dopo avere effettuato un sopralluogo, hanno iniziato le ricerche dei malviventi, che forse erano già lontano, a bordo di qualche macchina, magari lasciata poco distante dal locale.

Molto probabilmente la banda è arrivata sul posto proprio nell’orario di chiusura, attendendo che tutti i clienti uscissero, per poter agire indisturbati. Una volta controllato a debita distanza che la barista fosse rimasta nel locale da sola, sono entrati in azione, fingendosi clienti. La giovane aveva già messo l’incasso nella borsa per andarlo a depositare in banca. Una mossa, anche questa, forse notata dai malviventi. Il furto è stato denunciato ai carabinieri di Noceto.

I biglietti del gratta e vinci, con i loro numeri di serie, sono stati immediatamente bloccati e quindi i malviventi appassionati dei grattini, non potranno riscuotere nessuna eventuale vincita.