Archivio bozze

Fidenza

Nuovi Terragli,ecco il piano antidegrado

19 febbraio 2015, 06:00

Nuovi Terragli,ecco il piano antidegrado

Nuovi Terragli, pronto il piano antidegrado del Comune e pronta la proposta per Procity Srl. Dopo le lamentele di diversi fidentini che hanno segnalato il degrado e la situazione insostenibile nella zona dei Nuovi Terragli, l'assessore alla Sicurezza, Davide Malvisi, ha voluto rassicurare i concittadini e fare il punto sulla situazione di questa zona della città. «Condivido la preoccupazione e le osservazioni che i fidentini hanno segnalato alla Gazzetta. Ma non basta. Contano i fatti e i fatti sono che in quel complesso esistono spazi pubblici e spazi che ancora non lo sono, e vedremo perché. Negli spazi comunali - piazza Ettore Ponzi e altri luoghi limitrofi, per capirci -, siamo intervenuti ascoltando fin dal nostro arrivo le segnalazioni dei residenti e provvedendo grazie a loro a risolvere una lunga situazione di incuria e disagio che si trascinava da tempo. A cosa mi riferisco? Stiamo installando 4 videocamere di sorveglianza, sono stati montati cancelli che chiudono il passaggio stretto e angusto che collega l'intero complesso dei Nuovi Terragli, sono già finanziati gli interventi con cui rimuoveremo a breve i graffiti della zona. Inoltre i soggetti proprietari si sono impegnati a sostituire i pluviali rotti con atti vandalici. Tutti interventi che gli stessi residenti della zona hanno visto migliorati notevolmente». Per la parte privata, oggetto delle lamentele riportate sulla Gazzetta, l'assessore Malvisi ha chiarito alcuni punti: «Spazi come la piazzetta buia e degradata descritti nell'articolo, luogo di brutte frequentazioni, non sono ancora luoghi pubblici comunali sui quali poter lavorare per illuminare di più e meglio, in quanto la società lottizzante Procity Srl non ha mai finito i lavori su quelle aree né le ha messe in condizione di poter essere prese in carico dal Comune. Una situazione inaccettabile e non siamo rimasti con le mani in mano. Rivelo alla Gazzetta che abbiamo terminato la documentazione per proporre a Procity Srl di completare a nostre spese le opere mancanti in cambio del loro trasferimento alla nostra proprietà. Se la società sarà nelle condizioni di accettare la proposta lo scopriremo entro la fine di marzo. Risolto questo passaggio, il Comune interverrà già quest'anno per le azioni di messa in sicurezza e di contrasto al degrado. Ciò significa tre cose almeno: installazione delle telecamere di videosorveglianza, organizzazione adeguata degli spazi a parcheggio e più presenza della polizia municipale, cui abbiamo girato le segnalazioni dei cittadini arrivate, chiedendo un piano di contrasto efficace». S.L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA