Archivio bozze

Terre verdiane

Con le telecamere scoperte 33 auto rubate

21 febbraio 2015, 06:00

Con le telecamere scoperte 33 auto rubate

Le 39 telecamere di videosorveglianza disposte sul territorio dell'Unione Terre verdiane hanno intercettato, in un mese e mezzo, 33 auto rubate che transitavano nella bassa parmense e che, quasi certamente, vengono utilizzate per realizzare furti: è questo il risultato del lavoro della Polizia municipale è stato presentato ieri nella sede dell'Unione Terre verdiane, alla presenza del presidente e sindaco di Fidenza, Andrea Massari, del comandante della polizia municipale Utv Luciano Soranno, dell'assessore dell'Unione con delega alla sicurezza e sindaco di Soragna, Salvatore Iaconi Farina e dell'ispettore capo Massimiliano De Leo.

«E' stato il più grande lavoro svolto nell'area del Nord Italia - ha esordito il presidente Andrea Massari - condotto dai nostri agenti dall'inizio dell'anno a metà febbraio sul territorio degli 8 comuni della Bassa Ovest. Una maxi operazione che ha dato brillanti risultati e che dimostra l'importanza della tecnologia di videosorveglianza al servizio della sicurezza sul territorio. Ma non basta la tecnologia se non ci fosse dietro la professionalità degli operatori. Un grazie dunque vada ai nostri agenti e operatori. Possiamo dire che con questo sistema abbiamo un controllo maggiore del territorio».

L'assessore Utv alla sicurezza, Salvatore Iaconi Farina, ha aggiunto, di avere seguito sin dall'inizio il progetto. «E oggi possiamo dire che arrivano i primi risultati. Tutte le targhe e le foto dei mezzi, con relativi particolari e i dati acquisiti, sono stati inviati in tempo reale alle forze dell'ordine dagli agenti e dagli ispettori del Corpo di polizia municipale (che avranno il compito di avviare le indagini per risalire agli autori dei furti). Abbiamo scoperto, tramite il sistema elettronico, particolari nuovi, come ad esempio sia mutato l'assetto geografico della microcriminalità. Le bande di malviventi che agivano nell'area della Bassa parmense provenivano quasi sempre dalla Lombardia, adesso arrivano anche dalla Romagna».

Il comandante della Polizia municipale Utv Luciano Soranno ha spiegato che «oltre ad essere un strumento straordinario per contrastare la microcriminalità è anche un'occasione di crescita professionale. I risultati si vedono grazie a un capillare lavoro di rete, svolto in collaborazione con le forze dell'ordine».

L'ispettore De Leo ha aggiunto che il passaggio delle 33 macchine è stato registrato nelle Terre verdiane con un picco nell'accesso nei punti strategici di ingresso e di fuga del territorio. «Sono dunque aperte parecchie indagini di polizia investigativa e giudiziaria, insieme alle forze dell'ordine».S.L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA