Archivio bozze

Tragedia

Schianto sull'A1: muore 46enne parmigiano

24 febbraio 2015, 06:00

La Porsche Cayenne è capovolta, schizzata fuori strada dopo una carambola surreale e pare in solitaria. Intorno a lei solo rottami e desolazione. Uno schianto micidiale quello costato la vita a Natale Marano, 46 anni, originario di Napoli ma residente a Parma. E' accaduto tutto all'alba di ieri sulla corsia sud dell'A1, tra i caselli di Campegine e Reggio Emilia, all'altezza del chilometro 129. L'uomo, conosciuto nella zona di via Emilia Est dove abitava e lavorava, stava viaggiando da solo. Poi l'imprevedibile. Per cause ancora da accertare il quattro ruote di lusso è sbandato verso destra, volando nel campo che costeggia la carreggiata.

La Porsche «impazzita» si è ribaltata più volte prima di finire la sua corsa intrappolando il 46enne in una prigione di lamiere. I primi ad arrivare in autostrada sono stati i paramedici del 118 insieme alla Stradale di Reggio Emilia e ai vigili del fuoco, ma purtroppo per l'automobilista era ormai troppo tardi.

La macchina dei soccorsi si è messa comunque in moto a tempo di record per mettere in sicurezza il tratto e ricostruire l'accaduto. Le ipotesi sono ancora tutte al vaglio degli investigatori, ma la più credibile è che Marano sia stato vittima di un colpo di sonno o di un malore. Intanto in via Ovidio, placida laterale di via XXIV maggio, la notizia della morte del 46enne ha lasciato sgomenti i pochi che conoscevano la vittima. «Il signor Natale ha abitato qui fino a quattro o cinque anni fa - spiega uno degli ex dirimpettai, che conosce il quartiere palmo a palmo -. Era una brava persona, ma non so molto di lui. Da quando si è trasferito abbiamo perso i contatti. Era socievole e cordiale, ma molto riservato».

Anche in via Scarabelli, una laterale di via Emilia Est, ricordano vagamente questo ex imprenditore parmigiano: proprio in questa zona aveva aperto un'agenzia di assicurazioni, che forniva anche un servizio di consulenza.Ch. Poz.

© RIPRODUZIONE RISERVATA