Archivio bozze

LA STORIA

Il panino è corto, clienti risarciti

23 ottobre 2015, 07:00

Il panino è corto, clienti risarciti

Le misure contano, e per farle rispettare in America si va in panineria con il righello. Dopo un lungo contenzioso un giudice di Milwaukee ha firmato il preliminare di un accordo extragiudiziale da 525 mila dollari tra la catena di fast food Subway e i clienti che avevano promosso una class action proprio sulla lunghezza dei suoi famosi sandwich «Footlong». L'accusa era che i panini non rispettavano la promessa di misurare 30 cm. Come sottolineano i media statunitensi, potrebbe trattarsi della class action più ampia di sempre, riguardando tutti coloro che hanno comprato un panino da Subway dal 2003. La società ha 27 mila negozi in America e nessuno ha tentato di ipotizzare un numero, che sulla carta potrebbe essere pari a decine di milioni di persone. Tutto è iniziato nel 2012, quando un cliente si è lamentato che il suo panino non misurava la lunghezza promessa: l'episodio è diventato virale sui social media, e sono seguite moltissime cause legali in vari tribunali statali e federali. Notizie più positive, invece, per McDonald's. La società simbolo del fast food, dopo alcuni mesi di appannamento, chiude il terzo trimestre con un utile netto di 1,31 miliardi di dollari su ricavi per 6,62 miliardi di dollari. I dati sono superiori alle attese degli analisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA