Archivio bozze

SERIE D

Parma, a Fornovo si sblocca Guazzo

23 ottobre 2015, 07:00

Parma, a Fornovo si sblocca Guazzo

Paolo Grossi

Non si può dire che queste amichevoli in provincia siano utilissime all'allenatore, perché il divario tecnico e fisico tra una squadra di alta serie D e una di bassa Prima categoria è tanto. Però il Fornovo ce l'ha messa tutta e, a parte gli ultimi minuti, ha fatto una decorosa figura mentre nel Parma hanno potuto sgambettare in maglia crociata elementi che sin qui lo avevano fatto con il contagocce. Addirittura Traykov e Donati, che finora non hanno mai trovato spazio in campo, sono stati schierati con il Fornovo per poter garantir loro un congruo minutaggio. La formazione iniziale scelta da Apolloni non è certo quella tipo quindi sarebbe insulso parlare di test anti-Lentigione.

Dopo i tentativi di Agrifogli, Guazzo e Miglietta, tutti senza esito, il Parma va in vantaggio al 20' quando Lauria lancia Guazzo che dai sedici metri calcia in porta. Tabloni respinge in tuffo e Ricci appoggia in porta un comodo tap-in. Passano pochi secondi e i rossoblu di casa hanno una clamorosa occasione per pareggiare. S'addormentano i crociati e Pavarani può arrivare tutto solo davanti a Fall. Ha tempo di valutare se tentare il pallonetto o il dribbling, sceglie di calciare teso e centra il palo esterno. Al 26' Miglietta lancia Guazzo, Tabloni resta a metà strada e l'ex Entella segna con un pregevole pallonetto il suo primo gol da crociato. Lo stesso Guazzo al 38' crossa da destra e Baraye, tutto solo, con un colpo di testa ad occhi chiusi manca il bersaglio. Altro centro di Guazzo che al 44', ancora imbeccato da Miglietta, approfitta di uno svarione di Donati per presentarsi davanti a Tabloni, aggirarlo e insaccare.

Nella ripresa il Parma cambia dieci undicesimi e resta in campo solo Benassi, bisognoso di mettere minuti nelle gambe dopo la lunga sosta per infortunio. Il centrocampista Simonetti fa il difensore centrale, emulando in duttilità il Giorgino visto all'opera in Coppa.

Già al 4' Corapi ruba palla sulla trequarti, si incunea in area e traversa basso per Musetti che senza difficoltà torna al gol sopo il rigore decisivo realizzato ad Arzignano alla prima giornata di campionato. A metà tempo subentrano anche Vignali e Sereni e subito dopo arriva il gol della bandiera del Fornovo. Nkouh lancia l'appena entrato Riad che prende la mira e di esterno infila nell'angolino. Il Parma ristabilisce le distanze al 42' quando Vignali fugge a destra e dal fondo crossa basso. Longobardi manca la deviazione da due passi ma alle sue spalle arriva Sereni che insacca. Longobardi si rifà due minuti dopo quando difende un pallone fra tre avversari, si gira e saetta sotto il sette per il 6-1. Prima del triplice fischio anche Vignali realizza un bel gol che chiude le danze.

Alla fine sono rimasti a riposo solo Zommers e Cacioli. Come detto non si possono trarre particolari indicazioni da questo match. Fa piacere ovviamente che si sia sbloccato Guazzo e che siano tornati al gol Sereni e Musetti. Quest'ultimo è parso in palla. Tra gli altri si sono mossi bene, in un contesto di motivazioni non eccelse, Saporetti, Vignali e, per i venti minuti in cui ha giocato all'ala destra, il rientrante Sowe. Tra i fornovesi bravi Bottarelli e Nkouh. Domenica però non sarà così facile battere il Lentigione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA