Archivio bozze

Parcheggi

Nella giungla delle righe blu

30 ottobre 2015, 06:03

Nella giungla delle righe blu

Luca Molinari

Le righe blu? Una giungla in cui non è facile orientarsi, tra permessi, vie sensibili e multe sempre in agguato. Le cose però sono destinate a semplificarsi: anche perché adesso si pagano anche con il telefonino. Sono sempre più numerosi i parmigiani infatti che anziché inserire le monetine nei parcometri sparsi per la città, preferiscono fare una telefonata o utilizzare l'apposita applicazione. «Questa modalità di pagamento - spiega Giovanni Bacotelli, amministratore unico di Infomobility - è comoda e vantaggiosa perché consente all'utente di pagare soltanto i minuti effettivi di sosta». Non solo. «Al momento della scadenza della sosta arriva un sms - prosegue - e non è necessario tornare dove si è parcheggiata l'auto. Per rinnovare la sosta bastano pochi passaggi dal proprio telefonino». Sulle auto di chi utilizza questo metodo di pagamento innovativo va posizionato un apposito logo. «In questo modo - precisa Bacotelli - gli ausiliari della sosta sanno che la macchina è abilitata e verificano il pagamento interrogando il sistema operativo tramite il palmare di cui sono dotati». Attualmente in città sono presenti 420 parcometri tutti posizionati al di fuori delle ztl, dove è possibile accedere soltanto tramite permessi e gli appositi “grattini”. «Al momento stiamo rinnovando i parcometri - sottolinea Bacotelli -. I più vecchi infatti hanno ormai vent'anni. Quarantacinque sono già stati posati e 15 saranno posizionati nei prossimi giorni. Abbiamo acquistato anche una trentina di nuovi palmari per agevolare il controllo della sosta da parte dei nostri ausiliari». In città ci sono 13 mila stalli tra righe blu e bianche-blu. «Tutti questi stalli - rimarca Bacotelli - sono controllati da 28 ausiliari della sosta (in gran parte donne, ndr) che lavorano su più turni mattino, pomeriggio e sera dal lunedì al sabato, guidati da due coordinatrici del servizio. Il lavoro è diviso su più turni perché dobbiamo verificare anche la sosta notturna in centro storico. Tengo a precisare che Infomobility emette le multe, ma l'incasso va al Comune. E' inoltre falso che gli ausiliari percepiscono un bonus legato al numero di multe emesse». Spesso i parmigiani contestano le multe ricevute. «Gli ausiliari - osserva Bacotelli - verificano se è stato esposto il bigliettino sul cruscotto e nel resto della macchina. Se assente, prima di emettere la multa, fotografano il cruscotto». Novità importanti riguardano anche l'accesso nelle ztl. «Tutti i parmigiani possono accedere nelle Ztl, ma devono munirsi di permessi o “grattini” - afferma Bacotelli - Esistono due abbonamenti, quello giornaliero che costa 10 euro, e quello di due ore, che costa 5 euro, da abbinare a una targa, che danno diritto al transito e alla sosta in Ztl. Sono pensati per bisogni occasionali e sono acquistabili anche nei parcometri presenti in prossimità dei varchi di viale Basetti, viale Mariotti e via XXII Luglio». Questi parcometri sono stati da poco sostituiti e consentono di acquistare gli abbonamento giornaliero e biorario anche con la carta di credito. «A partire dalla prossima settimana - annuncia Bacotelli - chi dovrà entrare nelle Ztl potrà acquistare il titolo giornaliero e biorario non più soltanto con le monete, ma anche tramite carta di credito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA