Archivio bozze

Tortiano

Ladri al bar: bis in 7 giorni. "Esasperati!"

31 ottobre 2015, 06:00

Ladri al bar: bis in 7 giorni.

MONTECHIARUGOLO

Ilaria Ferrari

Secondo colpo in una settimana. A essere nuovamente preso di mira è stato il bar Cars and Coffee di Tortiano, svaligiato nel cuore della notte tra mercoledì e giovedì. «Dai filmati delle telecamere di videosorveglianza si vedono chiaramente i movimenti dei ladri – racconta il gestore del locale –: sono stati velocissimi». Sono entrati in azione alle 4 della notte armati di mazze e ben coperti da guanti e passamontagna. Erano in tre e hanno cominciato a prendere a mazzate la vetrata a fianco dell’ingresso principale. «È un vetro antisfondamento, ma a furia di picchiare sono riusciti a farlo cadere completamente».

Una volta dentro si sono prima concentrati sulle macchinette videopoker, ma devono averle trovate non idonee al colpo o troppo difficili da aprire, visto che le hanno subito abbandonate per dirigersi invece verso la cassa. L’hanno scaraventata a terra, hanno estratto il cassetto e rubato tutto il contenuto: circa 200 euro in monete. Poi si sono allontanati in fretta, mentre l’allarme continuava a suonare.

I rumori sono stati ben uditi dal proprietario del bar, che abita a fianco e stava dormendo. Si è vestito a tutta velocità ed è sceso a vedere cosa stesse succedendo, ma era già troppo tardi: tutto ciò che è riuscito a vedere è stato un Fiat Doblò bianco in fuga. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno effettuato un sopralluogo e visionato i filmati di videosorveglianza: sono pochi gli elementi utili per risalire all’identità dei malviventi.

«Stavo ancora aggiustando la porta laterale forzata la volta scorsa – racconta il gestore – e già ho subìto un nuovo furto. Il vetro era antisfondamento, l’allarme squillava, la videosorveglianza c’è, ma se vogliono entrare lo fanno lo stesso: non si sa più come comportarsi». Al furto di 200 euro, per il Cars and Coffee si sommano i danni provocati dall’incursione: 800 euro per sistemare la vetrata e in più la necessaria riparazione della cassa. Oltre a questo colpo e a quello della settimana scorsa, il bar era già stato preso di mira due volte il mese precedente: colpi, fortunatamente, falliti.