Archivio bozze

TRAVERSETOLO

Ronde, boom di iscrizioni

01 novembre 2015, 06:00

Ronde, boom di iscrizioni

TRAVERSETOLO

Bianca Maria Sarti

È boom di iscrizioni al gruppo delle ronde di Traversetolo. L'appello dei giorni scorsi a «Dare una mano» a chi vigila sui quartieri del capoluogo e delle frazioni, era stato riportato sulla Gazzetta di Parma e rimbalzato sui Social Network: il risultato è che i volontari che si son resi disponibili sono più che raddoppiati.

«Da 53 che eravamo – spiegano i coordinatori – oggi siamo oltre 100: moltissimi nuovi volontari hanno richiesto di essere aggiunti alla chat con cui comunichiamo. Tanto che ora stiamo ragionando su come organizzare e distribuire al meglio il lavoro. Se prima le macchine in giro erano mediamente una decina, coadiuvate dalle “vedette” di quartiere, oggi sono più di 20 e possiamo coprire più aree del territorio».

Con l'aumento dei volontari si pone ancora più di prima il problema della riconoscibilità delle auto dei volontari. Una donna residente a Traversetolo nei giorni scorsi ha scritto su Facebook di essere rientrata tardi a casa e di essersi spaventata vedendo un'auto che procedeva a passo d'uomo fermarsi accanto a lei.

Come distinguere le auto delle ronde da quelle di chi ha cattive intenzioni? «Il problema è aperto e difficile da risolvere – dicono i coordinatori del gruppo – bisogna pensare da un lato alla tranquillità del cittadino e dall'altro alla privacy e alla sicurezza dei volontari. Ci stiamo riflettendo».

Anche il sindaco Ginetto Mari ritiene che il problema della riconoscibilità sia importante: «Occorrerà confrontarsi con le forze dell'ordine sul tema – dice Mari –: il lavoro di questi volontari è positivo e ha già portato a dei risultati, sempre affiancato a quello delle forze dell'ordine. Personalmente trovo che a volte sui social si tenda ad esasperare un po' il clima di insicurezza citando quello che accade in altre città: meglio restare sulla realtà di Traversetolo».

Nei giorni scorsi l'amministrazione era stata criticata dal gruppo per non aver partecipato all'incontro delle ronde e per non aver realizzato il volantino informativo promesso circa un anno fa: «Restiamo disponibili a un incontro - replica Mari –. Eravamo assenti solo perché già impegnati, chiediamo per le prossime volte di concordare per tempo gli appuntamenti. Riguardo il volantino confermiamo la disponibilità alla stampa ma aspettiamo una bozza sui contenuti; pensiamo anche a una segnaletica da studiare con le forze dell'ordine. Ricordo infine che il consiglio dell'Unione ha approvato il finanziamento delle telecamere intelligenti: a Traversetolo ne arriveranno presto 4 ma saremo coperti anche da quelle di Montechiarugolo, Neviano e Lesignano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA