Archivio bozze

SERIE D

Parma, pubblico da «grande»

05 novembre 2015, 06:00

Parma, pubblico da «grande»

Che quella della rinascita sia per il Parma una stagione straordinaria ora lo dicono anche i numeri. Non solo quelli ricavati dal campo, tipo le nove vittorie in undici partite di campionato o le sole due reti subite (che sono la miglior performance in tutte le serie del calcio italiano) ma adesso anche quelli della media-spettatori per partita. Qualche giorno fa infatti il sito Deportes y Finanzas ha pubblicato una statistica, ripresa da ParmaFanzine, in cui registra la media dei tifosi presenti agli incontri casalinghi di tutte le squadre italiane dalla A alla D. Ebbene, in questa classifica il Parma figura 23esimo con 10640 spettatori di media a incontro. Un piazzamento che merita alcune considerazioni. Si può partire dal fatto che il dato del Parma è «gonfiato» da una campagna abbonamenti speciale, che ha consentito a migliaia di supporter di acquistare tessere stagionali per 25 euro.

Si può anche ricavare dai dati la sensazione, peraltro confermata dal colpo d'occhio attraverso le immagini tv, specie se si confrontano gli stadi esteri, che in Italia la gente ormai va poco allo stadio. Che sia la qualità dello spettacolo, che sia la fatiscenza degli impianti, che sia il caro biglietti abbinato all'esauriente offerta dei canali televisivi, fatto sta che sono sempre più vistosi i vuoti sugli spalti anche in occasione di incontri di cartello. Resta però inconfutabile il fatto che a Parma, per il Parma, s'è rinfocolata una grande passione. La necessità da «fare squadra» tutti assieme per tentare l'impresa di una risalita verticale verso la serie A dopo il bagno «purificatore» tra i Dilettanti ha coinvolto tutta la città. I più scettici pensavano che molti dei diecimila abbonati potessero disertare lo stadio dopo aver, come dire, fatto un'offerta al neonato club. Invece basta osservare gli spalti e le bandiere, ascoltare i canti della curva per ammettere il contrario. E poi basta vedere in quanti, appena possono, seguono la squadra in trasferta, anche qui con grande sostegno canoro. Insomma, sarà di moda, il Parma Calcio 1913, ma è una bella moda, e speriamo che duri ancora a lungo. red.sp.

© RIPRODUZIONE RISERVATA