Archivio bozze

Lutto

Addio a Betta Cabassa

07 novembre 2015, 06:00

Addio a Betta Cabassa

Elisabetta Cabassa, o meglio «Bettina», così come la chiamavano le amiche, è scomparsa per una grave malattia all'età di 53 anni, lasciando nel profondo dolore la figlia Ginevra, il papà Adriano, la mamma Lidia, il fratello Michele, i parenti e le sue tante e grandi amiche. Una mamma che aveva un grande dono, quello di farsi voler bene da tante persone. Perché «Bettina» era molto amata e apprezzata per la sua dolcezza, la sua simpatia e non per ultima la sua educazione. Una mamma, ma anche un'attenta lavoratrice, coadiuvante nel negozio di tappezzeria di famiglia «Cabassa Adriano» di via Emilia Est. Pubblichiamo il ricordo delle tante amiche che le sono state sempre vicino.

«La nostra Bettina, nostra perché è rarissimo conoscere una persona che ha la capacità di avere intorno a se tanti amici - scrivono le amiche -. Il motivo? Una donna che è riuscita a mantenere la purezza di una bambina. Impossibile non amarla, sempre disponibile e amica di tutti: il suo negozio era un alternarsi di amiche che passavano per un saluto, e lei era bravissima a districarsi tra tutte».

«La sua dolcezza, lealtà e solarità le ha sempre dimostrate ma la sua forza ce l'ha fatta conoscere negli ultimi anni - continuano le amiche nel ricordo -. Famosa per il suo fantastico umorismo, quel genere di umorismo che fa bene al cuore proprio perché proveniva direttamente dal suo cuore. La sua ironia era così speciale ed esplosiva che anche quando stavi male, riusciva sempre a farti ridere, e come per magia in quel momento il tuo malessere svaniva. Impossibile litigare con lei, anche quando era in ritardo.....Potremmo scrivere un libro sulla Betta: della sua allegria, della sua puntigliosità, del suo coraggio, dell'essere una mamma speciale, e dei suoi "grazie" e "scusa" detti fino alla fine, quasi imbarazzanti perché durante la malattia non dovrebbe più esistere questo senso di educazione in lei innato...Quello che accade nella vita non lo scegliamo... Ma tutti noi scegliamo la vita che decidiamo di vivere, e lei ha scelto di essere mamma per amore, e da questo amore è nata Ginevra, per la quale ha avuto una profonda dedizione. Non poteva sapere cosa sarebbe accaduto..... ma ha creato una vita, il dono più prezioso. La vita è vita anche con la morte, le persone non si perdono mai se le hai nel cuore, puoi non sentire più la loro voce, il loro profumo e la loro presenza, ma ciò che tu da loro hai imparato, quello non lo perderai mai. Amavi tanto la vita e tanto amavi il mare, che ogni volta che lo guarderemo, sarai con noi. Resterai sempre nei nostri cuori e di chi ti ha amata, la piccola Ginevra, la mamma Lidia, il papà Adriano e il fratello Michele. Ciao Bettina, tutte noi abbiamo una gratitudine immensa nei tuoi confronti e ti ringraziamo per essere stata nella nostra vita». Le tue amiche.