Archivio bozze

Calcio

E' pari tra Fidentina e Fidenza

09 novembre 2015, 06:00

E' pari tra Fidentina e Fidenza

Diego Dalla Costa

Alla fine, dalla stracittadina è uscito il risultato più usuale. Il derby di Fidenza mancava in campionato dal 15 maggio 2005. Anche allora, era l'ultima giornata di Promozione, finì 1-1. Stesso punteggio anche il 23 agosto di quest'anno, nel primo turno di Coppa Italia.

La Fidentina, a caccia del sesto successo di fila, deve rinunciare a Passera, a capitan Galli - fascia a Ferretti -, a Piccinini (stiramento) e, almeno all'inizio, a Pasaro. Nel Fidenza, alla lista dei lungodegenti, in settimana si è aggiunto Piazza, infortunato. Sempre panchina per Martini, per tutti i 90 minuti, come nelle due gare precedenti. La partita, sotto un sole che sa di primavera inoltrata, è tutto fuorché esaltante. Nel 4-2-3-1 della Fidentina la punta centrale è Ferretti ed è proprio suo il primo tiro, un sinistro su punizione, a lato (10'). Al 36' ecco il gol del Fidenza. Reverberi, classe ‘95, scatta dal lato corto dell'area. La posizione dell'attaccante è regolare per il primo assistente. La punta supera un paio di difensori e, dal fondo, tocca il pallone. La sfera passa fra palo e portiere e va in rete. Ai lupetti granata, strano ma vero, pare fare difetto il carattere: uscirà nel secondo tempo. La ripresa inizia con un tiro di Ibrahimi, di sinistro: Ghiretti blocca. Poi, sale in cattedra la Fidentina. Al 21' Dattaro calcia una punizione di prima. Pini sbaglia l'uscita. In area, Alessandrini tocca di testa. Palla in rete. Per il centrale difensivo, un ex, è il secondo gol stagionale. Un minuto dopo, i granata sfiorano il raddoppio, con Ferretti, che grazia il portiere del Fidenza da pochi passi - colpo di testa fuori. Si arriva al 32'. Nell'area di rigore bianconera, Colombo tocca Bedotti. L'attaccante cade a terra, ma l'arbitro, vicino all'azione, lascia proseguire. Anche questo derby finisce così senza vincitori né vinti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA