Archivio bozze

scuola

Racagni: è la volta buona?

Annuncio: pronta a settembre 2016. Dopo 4 anni e mezzo di problemi...

10 novembre 2015, 06:00

Racagni: è la volta buona?

Gian Luca Zurlini

«Visto l'andamento dei lavori nel cantiere, a questo punto posso affermare che la nuova scuola “Racagni” sarà sicuramente pronta per l'inizio dell'anno scolastico 2016-2017». E' l'annuncio arrivato dall'assessore ai Lavori pubblici del Comune Michele Alinovi ieri mattina a Radio Parma durante la trasmissione «Parma ore Nove». Un annuncio che pone fine all'incertezza durata anni anche se in realtà la nuova scuola, fra problemi dell'impresa appaltatrice, bonifiche del terreno non previste e ricorsi amministrativi di vario tipo, arriverà al traguardo con ben due anni di ritardo rispetto a quanto previsto, e ancora scritto nel cartello davanti al cantiere che parlava di «fine lavori 20 luglio 2014».

«Nuova impresa decisiva»

L'assessore ha sottolineato che «la svolta decisiva per portare avanti finalmente i lavori di completamento del nuovo edificio è arrivata dopo il cambio dell'impresa realizzatrice dell'appalto. In seguito all'acquisizione dell'azienda originaria da parte di un'altra realtà, infatti, i problemi esistenti sul tappeto sono stati affrontati e risolti senza particolari indugi». Per quanto riguarda l'edificio della scuola, in particolare, «le parti esterne dovrebbero essere completate nei primi mesi del 2016 per poi dedicarsi all'allestimento di tutta la parte interna, in particolare dal punto di vista degli arredi». La nuova scuola consentirà finalmente il «rientro a casa» delle centinaia di studenti del quartiere dei Prati Bocchi e della zona Ovest che, a partire dal Natale del 2011, sono stati costretti a «emigrare» all'interno delle scuole «Cocconi» e «Corazza», con gli inevitabili disagi conseguenti a spazi non adeguati e anche alla lontananza dalla sede naturale.

Novità per la biblioteca di Alice

E in arrivo ci sono novità anche per una collocazione definitiva della biblioteca di Alice, la struttura che si trovava all'interno del vecchio edificio della «Racagni» e da allora è stata «provvisoriamente» collocata negli spazi delle ex serre del Parco Ducale. Per scelta del Comune, al momento del progetto per il nuovo edificio scolastico era stato deciso di non reinserire la biblioteca all'interno della scuola, ma finora una soluzione, dopo un annuncio senza seguito di una possibile ricollocazione all'interno del Palazzetto Sanvitale, non era ancora stata trovata. Sempre ieri l'assessore Alinovi ha affermato che «siamo ormai in dirittura d'arrivo per una scelta relativa alla biblioteca di Alice che verrà annunciata ufficialmente in tempi non lunghissimi». Alinovi non ha voluto anticipare quale sarà la scelta dell'amministrazione, ma sembra che si tratterà di una collocazione all'interno del quartiere o comunque in una zona facilmente raggiungibile da parte degli storici frequentatori della biblioteca ormai da quattro anni senza una sede propria.