Archivio bozze

Fidenza

Ladri in un'azienda di Coduro

11 novembre 2015, 06:00

Ladri in un'azienda di Coduro

Sono esasperati i titolari della ditta Milani Insegne di Coduro, dopo che ieri mattina, hanno scoperto che i ladri sono entrati ancora una volta nella loro azienda, non trovando nulla di loro interesse, ma causando danni.

«Nel giro di pochi mesi - si sono sfogati i titolari – i malviventi ci hanno già fatto visita due volte. La prima ci hanno rubato il camion utilizzato poi per mettere a segno un altro grosso colpo nel grande magazzino di calzature poco distante».

A distanza di alcuni mesi, ecco tornare nuovamente i ladri. «Ieri notte ci hanno spaccato la porta - racconta ancora uno dei titolari - rovistando poi dappertutto alla ricerca di soldi. Ma non hanno trovato nulla che potesse fare al loro caso. Però abbiamo subito ancora danni, con la porta da sostituire. Non se ne può davvero più. Siamo in un luogo piuttosto isolato e la zona intorno è scarsamente illuminata, per cui le bande di malviventi agiscono praticamente indisturbate. E' diventata una situazione insostenibile e ormai noi, come del resto anche i titolari di tutte le altre aziende di questa zona, ogni mattina quando torniamo per aprire, abbiamo il terrore di scoprire di essere stati derubati nella notte».

I malviventi, sempre nella stessa notte, hanno spaccato le porte di altre due aziende della stessa zona nel tentativo di entrare e rubare.

Anche qui, in alcuni casi, sono entrati, spostando mobili e oggetti, alla ricerca di soldi, ma non hanno trovato nulla. In una ditta si sono consolati bevendo una bottiglia di vino.

Nella stessa zona di Coduro, nello scorso mese di luglio, i ladri dopo avere fatto tre buchi nel tetto del magazzino del self service della calzatura «Due Gi» si erano calati all'interno, rubando circa 300 paia di scarpe, tutte da uomo, tutte della nuova collezione della marca «Nero Giardini». E guarda caso nella stessa notte era sparito anche il camion della ditta Milani insegne, poco distante. Il «Due Gi» da anni se la deve vedere con i furti, e alcune stagioni fa fu anche oggetto di una rapina a mano armata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA