Archivio bozze

Dramma

Travolta sulle strisce: muore ex insegnante

11 gennaio 2016, 06:03

Travolta sulle strisce: muore ex insegnante

Laura Frugoni

Non ce l'ha fatta. Una manciata di ore di agonia in un letto della Rianimazione del Maggiore. La notte è diventata giorno, è sceso il buio di nuovo. Nel tardo pomeriggio di ieri Raffaella Cagossi Dallasta, 77 anni, insegnante di lettere in pensione - per vent'anni in cattedra al liceo scientifico Ulivi - se n'è andata. Ha smesso di lottare, più o meno alla stessa ora dell'incidente del giorno prima. Troppo rovinosa la caduta, troppo gravi le ferite riportate dalla pensionata, travolta da un'auto mentre attraversava la strada con il marito Enrico Dallasta al fianco. Erano in via Zarotto, sulle strisce pedonali all'altezza dell'incrocio con via Mascagni. Le 19,30 di sabato, e a quell'ora pioveva - anzi diluviava - ma la passeggiata dei due anziani, che hanno due figli, Federica e Luigi, doveva essere breve. Stavano tornando dalla messa al Corpus Domini, ormai erano a pochi passi dalla casa dove abitano da una vita in via Catalani. Quando nel buio si sono materializzati i fari della Panda era troppo tardi: Raffaella è stata presa in pieno, la violenza dell'urto l'ha scaraventata sul cofano per poi farla ricadere in avanti sul selciato fradicio. Per il marito l'impatto non è stato così devastante, le sue ferite sono lievi. L'autista della Panda è sceso tremante: è un pensionato anche lui, ha 85 anni e abita a Parma.

Nemmeno due ore prima - alle 18 - era rimasto coinvolto in un altro incidente in viale Piacenza. Dinamica non molto diversa, ma senza un finale così drammatico. Anche in quel caso aveva urtato un pedone, che per fortuna non s'era fatto molto male. In viale Piacenza era arrivata la polizia stradale a ricostruire la dinamica dello schianto. Probabile che lo spavento, l'infilata delle domande degli agenti, abbiano lasciato l'anziano automobilista in uno stato di agitazione. S'è rimesso in macchina e guidando sotto la pioggia scrosciante è arrivato in via Zarotto: dov'è successo il dramma. Mentre le ambulanze del 118 portavano a sirene spiegate i coniugi Dallasta al Maggiore, i vigili mettevano insieme i tasselli di quest'ennesima tragedia della strada. La Panda è stata sequestrata, ritirata la patente all'ultraottantenne. Enrico Dallasta è stato dimesso con sette giorni di prognosi, ma con un referto definitivo, infinitamente più pesante: senza più al fianco la compagna della sua vita.