Archivio bozze

Fornovo

Studiando... si lavora

18 febbraio 2016, 06:00

Studiando... si lavora

Donatella Canali

FORNOVO

Ha nuovi e importanti sostenitori, il progetto che le classi dell'indirizzo professionale Manutenzione e Assistenza Tecnica dell'istituto Gadda stanno relizzando da alcuni mesi.

La loro «Impresa in Azione», realizzato nell'ambito del progetto internazionale Junior Achievement Italia, che ha permesso agli studenti di dare vita a vera e propria piccola impresa all'interno della scuola, ha positivamante colpito alcune prestigiose aziende del territorio. Tanto che, proprio ieri, gli studenti del terzo anno, hanno ricevuto una proposta da parte del manager della Dallara S.pa, con Camattini Meccanica, Filippo Di Gregorio. A comunicarla direttamente, la coordinatrice del Polo tecnico professionale per la meccanica, Giulia Carbognani, insieme al professor Rossano Guarnieri.

«Quello che proponiamo a questi ragazzi- spiegano- è un progetto pilota, che non è mai stato attuato e che cercheremo di organizzare con la collaborazione della Regione Emilia Romagna. In sostanza gli studenti nei prossimi mesi faranno un periodo di stage all'interno delle aziende, nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro. Sarà un modo, per entrambe le parti, di conoscersi, verificare le competenze. Una volta ottenuta la qualifica del triennio, al termine dell'anno scolastico, a partire dal prossimo le aziende selezioneranno alcuni di loro, una decina all'incirca, per essere assunti in azienda: un contratto di «apprendistato in formazione», un lavoro, coerentemente al percorso di studi, che dovrà però obbligatoriamente integrarsi alla scuola. Gli apprendisti-studenti dovranno infatti continuare la frequenza scolastica, fino al quinto anno, per almeno cinquecento ore di lezioni teoriche. Dovranno insomma continuare ad acquisire competenze, su tutte le materie e comprendere che, anche se si lavora, è necessario andare avanti, imparare sempre».

Una grande opportunità per questi ragazzi che potranno lavorare, per imparare un mestiere, a seconda delle reciproche esigenze, loro e dell'azienda, aspirazioni, capacità, senza perdere l'opportunità di conseguire un diploma.

Un nuovo bel traguardo per questo progetto di formazione scolastica, ma anche umana, intrapreso quasi per caso, per diventare ora una concreta possibilità.

Tutta questa avventura è iniziata da un'idea, semplice: costruire qualcosa di innovativo, avvalendosi della disponibilità di importanti aziende del territorio, e della collaborazione di Camera di Commercio di Parma, C.N.A. di Parma, Gruppo Imprese Artigiane, UNICREDIT – Parma, nell'ambito del progetto «FarImpresa», fino alla costituzione di due piccole aziende «scolastiche» la Gadda-Kart per produrre kart in materiali compositi a base di fibra di carbonio e la Gadda Food Team per costruire un robot per creare cocktail.

Niente a che vedere con reality o talent show ma è proprio il caso di dire che per questi ragazzi...il sogno continua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA