Archivio bozze

inchiesta

Sport a Parma: numeri da medaglia

08 agosto 2016, 07:00

Sport a Parma: numeri da medaglia

Alberto Dallatana

Edwige Gwend nel judo, Ayomide Folorunso nell'atletica, Alessia Gennari e Luca Vettori nella pallavolo, Federico Bocchia nel nuoto e Michele Benedetti nei tuffi: sono sei i parmigiani che hanno realizzato il sogno di partecipare ai Giochi Olimpici e che in questi giorni saranno impegnati a Rio de Janeiro. Ma, a fronte di queste sei punte di diamante, Parma e la sua provincia possono vantare più di ventottomila tesserati dalle varie Federazioni i cui sport fanno parte del programma olimpico.

Questa cifra, si badi bene, non comprende però tutti i praticanti della nostra provincia: mancano ad esempio quelli iscritti agli enti di promozione sportiva, che rappresentano una bella fetta, specialmente negli sport più popolari, o quelli che si dedicano ad una qualsiasi attività sportiva senza avere la necessità di un tesseramento vero e proprio. Le federazioni degli sport olimpici rappresentate nella nostra provincia coprono comunque ventiquattro dei ventotto sport ammessi ai Giochi: mancano solo taekwondo (Fita), canottaggio (Fic), pentathlon moderno (Fipm) e vela (Fiv), mentre un discorso a parte lo merita il badminton (o «volano»), che anche a Parma ha una delegazione provinciale, ma che ormai da cinque anni non ha alcuna società affiliata e quindi nessun atleta iscritto.

Tra le ventiquattro federazioni «attive», a fare la parte del leone, manco a dirlo, è il calcio: la Figc di Parma infatti conta 6500 tesserati, di cui duemila Dilettanti (comprendenti anche la categoria Juniores) e 4500 del settore giovanile e scolastico. Il tutto al netto del calcio amatoriale, gestito dai Enti quali Uisp, Csi e Aics. Discorso diverso invece per l'atletica leggera: la Fidal conta ben 4500 tesserati, ma una buona parte è costituita da podisti amatoriali di tutte le età. La pallavolo, dal canto suo, sfiora i quattromila tesserati senza che la Fipav svolga attività amatoriale, forte di un'ampia base e di società che fanno innamorare di questo sport un gran numero di ragazzi e ragazze. Discorso simile per il basket, con la Fib che conta tremila tesserati, 1800 dei quali provengono dal minibasket. Molto praticato nella nostra provincia è anche il tennis, grazie all'attività di diversi circoli dedicati: la Fit ha 2650 iscritti, di cui 850 agonisti e 1800 amatori. Due sport molto diversi tra loro, che in comune hanno il fatto di essere entrati quest'anno nel programma olimpico, il rugby e il golf, non sono poi così distanti, per numero di tesserati, quanto si potrebbe immaginare: la Fir ne ha quasi 1400, mentre la Fig si aggira attorno al migliaio. Segue, non distante, la Fise (equitazione), con 970 tesserati, centocinquanta in più rispetto al ciclismo, caso raro in cui l'attività amatoriale viene svolta tanto dalla Fci quanto dagli Enti (a Parma Uisp e Acsi), che ne tesserano un numero maggiore.

Ciclismo che avrebbe mandato a Rio un settimo atleta della nostra terra, Adriano Malori, il quale ha però dovuto rinunciare a causa dei postumi della brutta caduta di cui è stato vittima in Argentina a fine gennaio. Nel campo della arti marziali, la Fijlkam raccoglie 750 adepti, di cui due terzi impegnati nel judo e un terzo nel karate. L'Unione Italiana Tiro a Segno ha più tesserati della Fin (nuoto). Possibile? Sì, perché la Uits comprende appassionati di tutte le età che, ad esempio, frequentano il poligono di tiro, mentre la Fin non prevede tesseramenti per il movimento di base, quello che coinvolge bambini di età inferiore a otto anni. Tra le discipline in forte crescita negli ultimi anni spicca il triathlon, nonostante la sua durezza: 470 i tesserati Fitri. Gli ultimi nove sport, quelli dai 200 tesserati in giù, pur rappresentando nicchie di appassionati, alle Olimpiadi hanno sempre portato un buon bottino di medaglie all'Italia: dalla scherma al tiro con l'arco, passando per la canoa e il pugilato. Discipline, spesso antichissime, che resistono al mutare dei tempi e mantengono un fascino ancestrale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA