Archivio bozze

Fidenza

Ambiente, 6 nuovi ispettori in strada

11 agosto 2016, 09:31

Ambiente, 6 nuovi ispettori in strada

Entrano in servizio in città sei nuovi ispettori ambientali. Le nuove figure professionali sono dipendenti di San Donnino Multiservizi e del Comune che già svolgevano azioni di controllo in materia di corretto conferimento della raccolta differenziata e dell'abbandono dei rifiuti.

Una vera e propria task force contro l'abbandono dei rifiuti e la città si pone così come apripista con un progetto di lotta al degrado urbano. I nuovi ispettori ambientali sono stati presentati ieri in Municipio, durante una conferenza stampa. Gli agenti accertatori, dopo aver seguito un corso di formazione con la collaborazione della Polizia municipale e aver superato la prova di idoneità, e a seguito dell'autorità conferita loro dal sindaco con il decreto n. 16 del 1° agosto 2016, avranno la possibilità di comminare direttamente le sanzioni, senza dover attendere l'arrivo della Polizia municipale.

In questo modo l'attività di controllo e di lotta al degrado sarà più capillare. «E' una svolta - ha commentato il sindaco Andrea Massari - importante e fortemente voluta che ci permette di essere più efficaci nella lotta ai furbetti e agli incivili. E' una promessa che abbiamo fatto in campagna elettorale e che abbiamo mantenuto. Le regole valgono per tutti e se la quasi totalità dei fidentini è virtuosa e ci ha permesso di raggiungere dei risultati eccellenti nella raccolta differenziata, è giusto che chi non rispetta le regole sia sanzionato. E' il modo migliore per tutelare il decoro urbano e per limitare il più possibile quegli odiosi abbandoni di rifiuti che mortificano strade e aree di periferia. La sanzione non è il nostro obiettivo ma, oltre ad essere un deterrente, dobbiamo tener conto del fatto che i cittadini vogliono giustizia, diversamente andremmo ad incrinare il rapporto di fiducia».

Il vicesindaco Giancarlo Castellani ha spiegato che «l'amministrazione comunale sta portando avanti un impegno vasto e articolato contro l'abbandono dei rifiuti. Lo dimostra il fatto che la nostra società ha realizzato in due mesi 52 interventi contro l'abbandono dei rifiuti. Da oggi abbiamo in servizio personale qualificato e formato, che potrà intervenire regolarmente a tutela di tutto il centro urbano contro coloro che pensano di poter vivere al di sopra delle regole».

L'ispettore Gabriele Cassi, responsabile di Distretto della Polizia municipale di Fidenza, ha spiegato che le nuove figure professionali sono state formate ad hoc. «Hanno seguito corsi di diritto costituzionale, diritto amministrativo, diritto ambientale, ordinamento degli enti locali, sistema sanzionatorio amministrativo, applicazione e accertamento delle violazioni amministrative, accesso agli atti. Sono pronti e preparati per un'azione concreta e professionale. Saranno una risorsa per tutti i cittadini e le attività del centro urbano». Uliana Ferrarini, presidente di San Donnino Multiservizi ha spiegato che «San Donnino condivide in toto e supporta l'obiettivo dell'amministrazione comunale per avere una città sempre più ordinata e pulita».

Gli agenti accertatori saranno impegnati anche nella rilevazione dell'abbandono di piccoli rifiuti come cartacce, mozziconi di sigaretta, gomme da masticare: il cittadino sarà avvisato e non direttamente sanzionato. Gli agenti accertatori saranno muniti di cartellino di riconoscimento e di una pettorina in modo da essere immediatamente riconoscibili dai cittadini.

Tutti possono contattare gli ispettori ambientali telefonando al centralino di pronto intervento della Polizia municipale (numero verde) 800 451.451, oppure al numero 0524 881.170 di San Donnino Multiservizi. S.L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA