Archivio bozze

Traversetolo

Arriva l'ordinanza anti sterpaglie

20 agosto 2016, 07:01

Arriva l'ordinanza anti sterpaglie

Ilaria Ferrari

Dieci giorni di tempo per ripulire i terreni di proprietà da erba e sterpaglie. E' quanto ha stabilito il sindaco di Traversetolo Simone dall'Orto attraverso un'ordinanza emessa ieri e di validità immediata. «Il provvedimento è nato da una necessità – sottolinea il primo cittadino – che è cercare di evitare situazioni come quelle avvenute nelle ultime tre settimane con il nostro territorio coinvolto in diversi casi di incendio, ultimo e particolarmente serio quello di Guardasone. Io stesso, in quel caso, ero sul posto e ho potuto verificare che se i mezzi di soccorso non fossero intervenuti in tempo le conseguenze sarebbero state gravi. La stagione secca sembra non dare tregua ed è quindi doveroso sensibilizzare i cittadini verso una maggiore cura dei propri terreni per evitare che anche un mozzicone di sigaretta possa scatenare un rogo».

Il sindaco anticipa che questa ordinanza non è che un primo passo: «Partiremo con un progetto serio in collaborazione con le categorie agricole e i proprietari di terreni per educare a un maggiore senso civico e mettere in campo azioni preventive in modo che il prossimo anno potremo anticipare la stagione calda trovandoci già pronti».

Nello specifico, si legge nell'ordinanza: «Ai proprietari, affittuari e conduttori a qualsiasi titolo di terreni e aree di qualsiasi natura e loro pertinenze incolti e/o abbandonati” si ordina “di procedere senza indugio, e comunque non oltre 10 giorni dall‘emanazione della presente ordinanza, agli interventi di pulizia delle aree e dei terreni provvedendo alla rasatura o estirpazione delle erbe e/o sterpaglie ed ogni altro materiale infiammabile. I proprietari hanno l'obbligo di mantenere le aree pulite durante il rimanente periodo di stagione estiva. Tali interventi – si legge ancora nel documento - dovranno comunque essere effettuati periodicamente in modo da garantire la completa pulizia e manutenzione dei luoghi. Il materiale proveniente dallo sfalcio deve essere rimosso a cura e spese degli interessati, e dovrà essere adeguatamente smaltito”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA