Archivio bozze

Fidenza

Bambino rimane chiuso nell'auto arroventata

03 settembre 2016, 07:00

Bambino rimane chiuso nell'auto arroventata

Momenti di panico nella tarda mattinata di ieri nel parcheggio dell'ex Foro Boario di via Malpeli, dove un bimbo di due anni è rimasto chiuso dentro alla macchina dei genitori.

Il padre involontariamente aveva chiuso la macchina dimenticando le chiavi sul sedile, Non essendo possibile aprire dall'esterno sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Fidenza.

Nel frattempo il piccolo piangeva disperato, mentre familiari e pompieri lo rassicuravano dall'esterno: «Siamo qui, non piangere che adesso ti facciamo uscire» lo rassicuravano dal vetro sigillato i genitori, che non si sono mai allontanati un istante.

Anche i pompieri, con grande tatto, per non spaventarlo, gli dicevano: «Piccolino, non piangere, che adesso arriviamo». I vigili del fuoco hanno cercato di aprire la macchina, ma non riuscendo con gli attrezzi divaricatori, hanno dovuto spaccare un finestrino, anche perché ieri faceva molto caldo e l'automobile stava diventando una prigione arroventata.

Nell'infrangere il vetro del finestrino, un pompiere si è anche ferito a una mano. Intanto nel parcheggio dell'ex foro Boario si erano radunate diverse persone che seguivano con apprensione le operazioni del vigili del fuoco, per liberare il bambino. «Ma senti poverino, come piange», dicevano preoccupate alcune mamme particolarmente coinvolte dalla vicenda.

Quando i pompieri lo hanno liberato, il bambino si è lanciato fra le braccia del papà che ha iniziato a rassicurarlo, cullandolo fra le braccia e ristorandolo con dell'acqua.

Intanto la gente si è complimentata con i vigili del fuoco, preoccupandosi per la ferita riportata da uno di loro impegnato nel salvataggio. Il grazie ai pompieri è stato rivolto anche dai genitori del bambino.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri del Nucleo radiomobile, che hanno effettuato i rilievi del caso. S. L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA