Archivio bozze

RICORDO

Addio a Attilio Graiani. Corniglio in lutto

07 settembre 2016, 07:00

Beatrice Minozzi

Lutto e commozione, a Corniglio, per l'improvvisa scomparsa di Attilio Graiani, persona molto conosciuta e stimata da tutti. In tanti si sono riuniti sabato scorso nella chiesa di Santa Maria Assunta del capoluogo per un ultimo saluto ad un amico e per stringersi attorno alla famiglia, e soprattutto alle cugine Elisabetta e Maura.

Classe 1952, Graiani era nato a Corniglio e qui ha sempre vissuto. Figlio unico, ancora molto giovane seguì le orme del padre Dorando, aiutandolo nella vendita del bestiame, ma in seguito decise di intraprendere una strada tutta sua e si reinventò assicuratore. Figlio unico e celibe, la grande famiglia di Graiani erano le sue cugine, ma anche i tanti amici cornigliesi con cui ogni giorno si trovava e con cui condivideva interessi e passioni, come il volontariato.

Molto attivo nel mondo dell'associazionismo, non si tirava mai indietro e dava una mano quando ce n'era bisogno. Partecipava alla vita culturale del paese ed era presenza fissa alle iniziative della parrocchia e delle diverse associazioni. Bravo cercatore di funghi, Graiani era anche appassionato di orto, che coltivava e curava con amore a Canetolo, nella casa natale della madre Ida, scomparsa diversi anni fa.

Tutti lo ricorderanno come un amico sempre pronto a dare una mano, una persona tranquilla ma di compagnia, sempre pronto ad aiutare il prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA