Archivio bozze

LE INDAGINI

Fuori Orario, spray irritante in pista

18 ottobre 2016, 07:00

La serata era già «pepata» di suo dalle musiche progressive di Gigi D'Agostino, quando qualcuno ci ha aggiunto il peperoncino: un bel po', tanto da spedire cinque persone all'ospedale. Il dj ancora mixava i suoi pezzi, e qualcuno ha pensato bene di spruzzare dello spray irritante in mezzo alla pista del Fuori Orario di Taneto di Gattatico, sempre molto gettonato anche dai parmigiani. Che si sia trattato di un atto deliberato o di uno stupido tentativo di scherzo sfuggito di mano, le conseguenze sono comunque state piuttosto pesanti. Il gesto potrebbe avere strascichi penali per chi l'ha compiuto: i responsabili del circolo Arci di Taneto stanno valutando la possibilità di sporgere denuncia. Contro ignoti, perché per ora non si sa chi sia stato a compiere la geniale manovra. Sul posto, sono comunque intervenuti i carabinieri.

Lo spray (su questo pare non ci siano dubbi) è di quelli che le donne tengono in borsetta, per difendersi da eventuali aggressioni. Brucia gli occhi fino a inondarli di lacrime e irrita il naso e la bocca impedendo quasi di respirare. I suoi effetti, almeno in teoria, dovrebbero essere tali da permettere di mettere fuori combattimento il malintenzionato quel tanto che basta perché la vittima si metta in salvo. Insomma, un'«arma da difesa» che in questo caso è stata usata in modo indiscriminato. O esagerato. Non si può escludere che a estrarla sia stata una ragazza importunata da qualcuno mentre ballava o mentre si trovava ai margini della pista: per essere certa dell'effetto, potrebbe esserci andata pesante con le dosi.

Le conseguenze avrebbero potuto essere anche peggiori, se lo spray fosse stato spruzzato in piena serata. Invece, erano quasi le tre dell'altra notte, quando l'aria è stata invasa dalla miscela irritante. La chiusura sarebbe avvenuta di lì a una mezz'oretta. Qualcuno era già uscito, ma i più stavano ancora ballando sulla pista ancora affollata sotto la consolle dalla quale il dj D'Agostino ancora miscelava brani. All'improvviso, un breve fuggi-fuggi. Anche piuttosto limitato, tanto che non tutti nel locale hanno capito che cosa stesse accadendo.

Vedendo della gente cercare di guadagnare l'esterno, i responsabili del Fuori Orario sono accorsi: pochi istanti sono stati sufficienti per capire che cosa fosse accaduto. A questo punto, sono state aperte tutte le porte, per aerare il locale. Ma per cinque ospiti del circolo non è stato sufficiente. Ricevute le prime cure dal personale dell'ambulanza intervenuto sul posto, si sono poi dovuti presentare in Pronto soccorso.