Archivio bozze

In centro

Sessanta gatti in un bilocale, Enpa: "Adottateli"

18 ottobre 2016, 07:00

Sessanta gatti in un bilocale, Enpa:

Mara Varoli

Una sessantina di gatti in un bilocale. Una signora di circa 50 anni, che qua chiamiamo Fiorenza e che vive in un piccolo appartamento del centro di Parma, teneva in casa con sé una vera colonia felina. Su segnalazione dei condomini sono intervenute subito le associazioni animaliste: i mici stanno bene, nonostante gli stretti spazi, ma hanno bisogno di trovare una nuova casa.

«Non sempre il grande amore per gli animali va al passo con le reali situazioni economiche e il raziocinio di chi li accudisce - ha spiegato la presidente dell'Enpa Lella Gialdi -. Di storie del genere se ne sentono tante, spesso drammatiche, al limite della follia umana e del maltrattamento. Non è questo il caso di Fiorenza e dei suoi gatti. Decine di piccoli felini che vivono con lei in un piccolissimo appartamento: gatti curati, affettuosi, domestici. Veri mici da appartamento, tanto per intenderci, ma decisamente troppi». Per cui, via all'appello per adottare questi splendidi mici: «Per dignità Fiorenza non ha mai chiesto aiuto - continua la Gialdi -, facendosi carico di quelle poche sterilizzazioni che poteva permettersi, ma che certo non bastavano a bloccare le nascite. Oggi vuoi per la segnalazione di alcuni vicini di casa, vuoi per la consapevolezza che è necessario porre un freno all'aumento dei suoi compagni pelosi si trova nella necessità di diminuirne fortemente il numero. Sono splendidi mici in perfetta salute, in gran parte giovanissimi, oltre a due cucciolate appena nate. Le associazioni animaliste stanno aiutandola facendosi carico di molteplici sterilizzazioni, ma questo non basta. Il numero rilevante di gatti in un piccolo spazio mette a repentaglio la loro salute: se fino ad ora i gatti di Fiorenza non hanno avuto problemi sanitari, non lo si può garantire per il futuro: una patologia che colpisca uno di loro si diffonderebbe a tutti e i costi per le cure lieviterebbero a cifre troppo elevate per lei e per le associazioni che l'aiutano, già messe a dura prova per gli aiuti offerti a tantissimi altri animali». E conclude la presidente dell'Enpa: «Fiorenza terrà con sé i mici più vecchi, quelli che più risentirebbero del cambio di ambiente e dell'allontanamento dalle persone e dagli odori conosciuti. L'appello delle associazioni è quello di dare una nuova casa a tanti micioni e micetti, quelli di età compresa tra i 3 anni e i 7 mesi, perché le pressioni su Fiorenza da parte dei condomini dello stabile in cui abita sono tante e si teme un'azione di forza da parte delle istituzioni. Chi fosse interessato può contattare Enpa il giovedì dalle 16 alle 20 o il sabato dalle 10 alle 13. Sarà infatti questa associazione a filtrare le richieste».

© RIPRODUZIONE RISERVATA