Sei in Archivio bozze

Montechiarugolo

Un altro colpo in pieno giorno

30 dicembre 2016, 06:00

Un altro colpo in pieno giorno

Ilaria Ferrari

Guardando, anche senza scrupolosità, tutti i danni che hanno causato si capisce che hanno avuto parecchio tempo e non l’hanno sprecato. Ancora una volta i ladri sono entrati in azione nel Comune di Montechiarugolo, nel capoluogo questa volta, dove hanno completamente messo a soqquadro un’abitazione di via Solari. Un colpo in pieno giorno approfittando dell’assenza dei padroni di casa, inusuale oltretutto: «Generalmente c’è sempre qualcuno - sottolinea la residente - è stata una casualità che mercoledì pomeriggio fossimo tutti fuori». L’abitazione, una villetta singola su tre piani, è infatti rimasta vuota tra le 15 e le 20 quando, rientrati i proprietari, è stato subito chiaro quanto avvenuto. «La porta d’ingresso principale era chiusa - aggiunge ancora la residente - quindi appena arrivata non avevo intuito nulla. Ma è bastato aprire il portone perché fosse tutto lampante: era un disastro». Tutto completamente all’aria, in ogni stanza, in ogni piano. Non un cassetto al suo posto, non un armadio graziato, non una scatola rimasta chiusa: vestiti e oggetti sparsi ovunque. Per entrare i balordi hanno utilizzato una porta laterale vicina alla taverna. Sono riusciti a forzarla senza fare troppo rumore, agevolati anche dal fatto che l’allarme non era stato inserito a causa di un problema tecnico. Una volta all’interno, appunto, hanno avuto parecchio tempo a disposizione, tutto quello necessario a ispezionare tre piani di casa. Difficile, per il momento dire cosa sia stato rubato: «Qualcosa manca di certo ma dobbiamo ancora verificare, c’era troppa confusione» viene sottolineato. Non è la prima volta che quella villetta viene presa di mira: «Come tanti altri abbiamo avuto già una visita precedente, circa 5 anni fa e in quel caso eravamo in casa, stavamo dormendo in camera da letto». E, come sempre, oltre ai danni, rimane in gola l’amarezza per l’invasione subita: «Difficile dire cosa si prova quando si arriva a casa e la si trova devastata dai ladri - conclude la residente -. Rabbia, paura, angoscia, avvilimento. Ti senti svuotato esteriormente e interiormente. Una casa, una vita intera, i ricordi. Ti trovi come centrifugata. Quando mi sarò calmata farò appello a tutte le mie risorse per provare a dare un senso a questa esperienza». Per l’accaduto è stata sporta regolare denuncia alla stazione carabinieri di Monticelli Terme.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal