Sei in Archivio bozze

ILLUMINAZIONE

I lampioni sulla Massese dove è morto Filippo

22 marzo 2017, 06:02

I lampioni sulla Massese dove è morto Filippo

Enrico Gotti

Arrivano nuovi lampioni a Langhirano, anche a Cascinapiano, nel luogo del terribile incidente in cui ha perso la vita il diciassettenne Filippo Ricotti.

Il Comune di Langhirano ha approvato il piano di estendimento di illuminazione pubblica. Come ogni anno, l’amministrazione del centro della Val Parma ha programmato la posa dei nuovi punti a luce a Led, tenendo conto delle sollecitazioni dei cittadini.

Quattro lampioni saranno piazzati a Cascinapiano, vicino al tratto della Massese in cui ha perso la vita nel gennaio di quest’anno Filippo, studente del liceo Bertolucci e giocatore della Langhiranese calcio, quando stava per attraversare la strada per raggiungere la fermata dell’autobus.

Si tratta di un tratto della strada provinciale massese buio anche al mattino, quando i ragazzi attraversano la strada per arrivare alla pensilina e prendere il bus per andare a scuola a Parma.

Le luci verranno posizionate sul lato ovest, ovvero a destra della carreggiata per chi proviene da Parma. I lampioni saranno piazzati a una distanza di circa venticinque metri.

Un altro lampione, con alimentazione fotovoltaica, sarà piazzato in strada della casetta, davanti all’ex scuola di Vidiana. Altri due a Tordenaso, sopra le colline di Langhirano.

Un nuovo corpo illuminante verrà installato su un palo a Cascinapiano, di fronte al salumificio Rossetti.

Il municipio vuole migliorare l’illuminazione pubblica, nelle zone dove i cittadini hanno segnalato i maggiori pericoli.

Il 6 marzo, l’ufficio gestione del territorio del Comune di Langhirano ha predisposto il progetto definitivo ed esecutivo del lavori. La spesa complessiva è di 15.552 euro, e viene finanziata con i proventi di oneri di urbanizzazione. Tutti i punti luce sono a Led, per il risparmio energetico, e verranno installati nelle prossime settimane, verosimilmente entro la fine di aprile.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal