Sei in Archivio bozze

LA STORIA

"In Parma", specialità nostrane alla conquista di Londra

07 aprile 2017, 07:00

Margherita Portelli

Nel cuore di Londra da qualche anno c’è un angolo tutto gusto e tradizione che porta Parma nel nome. Nel cuore di Fitzrovia, il più «artistico» dei quartieri londinesi, un piccolo ristorante cattura l’interesse di britannici e turisti, che oltre quella vetrina in Charlotte Place si ritrovano a bere il Lambrusco dalla tazza e a cospargere anolini e tortelli di Parmigiano grattugiato. «In Parma» è un ristorante italiano che, nella capitale inglese, si distingue dagli altri: a dare il via a questa avventura un giovane parmigiano, Christian Pero, 41 anni, che punta a tagliare presto il nastro di un altro locale. «Sono partito con l’obiettivo di dare vita a un marchio più ampio, Food Roots, il cui primo esito è “In Parma” - spiega il giovane imprenditore - Food Roots è un marchio che certifica l’autenticità di prodotti culinari. All’“In Parma”, ad esempio, proponiamo non solo tutti i prodotti tipici del nostro territorio, della più alta qualità e selezionati personalmente da me, ma cerchiamo di insegnare a tutti i nostri clienti i modi autentici di consumare i nostri prodotti». Un’identità gastronomica e culturale, in altre parole. Basti pensare che lo slogan del ristorante è «Lambrusco from the bowl» (Lambrusco dalla tazza). Tutti i clienti che degustano il «nettare» emiliano dall’apposito contenitore, vengono immortalati e entrano a far parte di uno specialissimo sodalizio, che ad oggi supera i duemila membri: il «Club della Fojeta». L’idea resta quindi quella di «distinguersi da tutti gli altri ristoranti italiani a Londra, con un po’ di personalità». Che cosa si mangia nella tavola parmigiana di Londra? «In termini di affettati, i grandi classici: culatello, prosciutto, pancetta, coppa, salame. Accompagnati, naturalmente, dal nostro Lambrusco - accenna Christian -. Inoltre proponiamo anche tutti i nostri primi piatti fatti in casa e a mano, tra cui gli anolini in brodo e i tortelli d’erbetta. Offriamo anche altri prodotti della cucina emiliana come le lasagne e le tagliatelle alla bolognese». Dopo l’Università frequentata a Parma e qualche anno nel marketing a Milano, Christian Pero ha seguito un master in Spagna e ha iniziato a dare forma a Food Roots, la sua idea d’impresa. Da qui a breve intende aprire un altro ristorante, sempre a Londra, e intanto da oltremanica continua a seguire le avventure della sua squadra del cuore, il Parma. Nei mesi scorsi anche il noto chef Alessandro Borghese è andato a fare visita al suo locale, per una puntata speciale della trasmissione «4 Ristoranti», sui ristoranti italiani nella più cosmopolita delle capitali europee. «Sono stati giorni duri ma indimenticabili - ricorda Christian - siamo arrivati secondi e ne andiamo assolutamente fieri. Dopo la trasmissione moltissime persone sono venute a trovarci».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal