Sei in Archivio bozze

Lutto

Rignani, il dirigente innamorato della sua città

21 aprile 2017, 07:00

Rignani, il dirigente innamorato della sua città

Fu per anni ai vertici della Camera di Commercio in qualità di vice direttore. Importante e delicato incarico che svolse con grande professionalità e concrete attenzioni nei confronti della città e della sua economia.

Fabrizio Rignani, noto e apprezzato professionista serio e preparato, è deceduto nei giorni scorsi all'età di 77 anni dopo avere sopportato con coraggio e grande dignità la grave malattia che lo aveva colpito.

Parmigiano del sasso, figlio dell'avvocato Leone Rignani, Fabrizio trascorse la propria adolescenza e la giovinezza nel cuore della città essendo residente in borgo Regale. Dopo avere frequentato il liceo classico «Romagnosi», si laureò nel 1962 in Giurisprudenza presso il nostro Ateneo divenendo, nel 1966, avvocato. Nel 1967 fu assunto alla Camera di Commercio facendosi da subito apprezzare per le sue doti professionali ed umane. Raggiunta la carica di dirigente, nel 1997, fu nominato vice direttore generale dell'ente di via Verdi, incarico che ricoprì fino al 2006, anno che coincise con il suo collocamento in quiescenza. Carattere molto riservato, rigoroso, dotato di un'innata signorilità, Rignani amava moltissimo la propria città, le sue tradizioni e la sua storia e, da appassionato di bici, non mancava, finché la salute glielo ha consentito, di fare qualche sana pedalata in Cittadella. Come pure, in estate, si concedeva con la famiglia il meritato riposo nella casa dei suoi avi a Calestano.

Non era un uomo di sport anche se, per qualche tempo, si
interessò di rugby, l'unica disciplina sportiva che lo aveva attratto. Era molto legato alla
famiglia: alla moglie Maria,
alla figlia Orsola, docente di
Filosofia presso l'Università di Firenze, al genero Carlo Maini, stimato medico di Medicina
generale, che lo ha seguito fino in fondo, e alla sorella Palmira.Lo. Sar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal