Sei in Archivio bozze

il caso

Del Grande è arrivato in Italia: "Sono stato vittima di violenza istituzionale"

24 aprile 2017, 10:37

Del Grande è arrivato in Italia:

«Sto bene, il problema è stata la detenzione, la privazione della libertà personale. Non ho subito alcun tipo di violenza». Lo ha detto Gabriele Del Grande, parlando con i cronisti a Bologna.«Sono stato vittima di una violenza istituzionale. Quello che mi è successo è illegale, un giornalista privato della libertà mentre sta svolgendo un lavoro in un paese amico". 

«Non ho ancora capito perchè sono stato fermato, gli avvocati cercheranno di capirlo» ha detto Gabriele Del Grande parlando con i cronisti. Il giornalista ha ribadito di non aver subito alcun tipo di violenza: «non mi è stato torto un capello» e ha precisato che a fermarlo sono stati "agenti in borghese», per cui non è riuscito a capire se fossero poliziotti o militari. «Sono stato fermato e sono uscito stanotte dal luogo dove mi trovavo» ha spiegato. 

«Dove vado ora? Adesso vado a mangiare! Dopo sette giorni di sciopero della fame...": così Gabriele Del Grande ha risposto ai cronisti che gli chiedevano quali fossero i suoi programmi immediati. Il giornalista e blogger ha poi confermato che quello a cui sta lavorando, e per cui si trovava in Turchia, è un libro.

L'annuncio della liberazione

«Gabriele Del Grande è libero.Gli ho parlato adesso sta tornando in Italia. Ho avuto la gioia di avvisare i suoi familiari. Lo aspettiamo». Lo ha scritto questa mattina il ministro degli Esteri Angelino Alfano in un tweet. 

«Questa notte - ha continuato - il collega ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu mi ha comunicato la decisione. Lo ringrazio».

Emozionato, Massimo Del Grande, padre del giornalista Gabriele appena liberato dalle autorità turche, ha annunciato che il figlio «dovrebbe arrivare verso le 10 di questa mattina a Bologna». «Stiamo andando a prenderlo, è un gran giorno», ha detto Del Grande a Rainews 24.
«Mi ha chiamato il ministro Alfano. Ci hanno detto che sta bene», ha detto ancora aggiungendo che la prima cosa che farà sarà di «abbracciarlo forte" .

«La notte è passata al lavoro, è stato un lavoro in realtà silenzioso in questi giorni, comunque è andata bene, sono molto soddisfatto di questo": lo ha detto a Rai News 24 il ministro degli Esteri Angelino Alfano commentando la liberazione di Gabriele del Grande. «Sono davvero soddisfatto del lavoro che è stato fatto da tutti e del fatto che Gabriele torni ad essere un uomo libero».