Sei in Archivio bozze

Criminalità

Collecchio, in una villa storica le inferriate fermano i ladri

04 maggio 2017, 07:00

Collecchio, in una villa storica le inferriate fermano i ladri

COLLECCHIO

Gian Carlo Zanacca

Notte movimentata a Collecchio dove una banda di ladri ha tentato di entrare in una grande villa storica di grandi dimensioni situata in viale Libertà 31 che nella prima metà del Novecento ospitò anche un albergo.

I residenti se ne sono accorti alle prime luci dell'alba quando ha visto che erano stati rotti i vetri di alcune finestre al piano terreno, quelle che danno nella parte retrostante del grande caseggiato.

I ladri non sono riusciti a entrare nella villa in quanto è dotata di inferriate molto robuste. «Non è la prima volta che i ladri cercano di penetrare nella villa – dice il proprietario – siamo veramente molto stanchi di queste continue incursioni, per fortuna questa volta i ladri se ne sono andati senza riuscire ad entrare, ma viviamo nel terrore di essere svegliati di notte nel nostro letto da sconosciuti che possono essere pronti a tutto».

I proprietari custodiscono anche un cane: «per fortuna lo abbiamo lasciato nella cuccia e non si è mosso – continua il proprietario – questa mattina ho rinvenuto un grosso bastone nel cortile della casa, non vorrei che chi ha tentato di entrare fosse pronto a tramortire anche il cane».

Gli intrusi hanno tentato il colpo probabilmente verso le 4 del mattino. I carabinieri si sono portati sul posto nelle prime ore di ieri mattina per effettuare i rilievi del caso e dare avvio alle indagini.

I residenti di viale Libertà sono costernati. «Ormai – dice una donna che vive a poca distanza dalla villa al civico 31 – non siamo più sicuri neanche con allarmi, serramenti e inferriate. Tra ladri, e persone che si presentano alla porta dicendo che sono letturisti del gas o dell'acqua o falsi addetti comunali non ne possiamo più. Ci vorrebbe un giro di vite a livello centrale con pene più severe e certe».

I malintenzionati che hanno tentato di entrare nella villa di viale Libertà sono probabilmente gli stessi che hanno effettuato, sempre nella notte tra martedì e mercoledì, alcune incursioni anche nel quartiere di via Gandhi, zona quartiere Paveri. Anche quest'ultimo quartiere, più defilato ed un po' isolato, è stato più volte al centro di razzie da parte di ladri.

Nei giorni scorsi alcuni residenti del quartiere «I Prati» avevano segnalato vetri e tergicristalli rotti nelle auto in sosta nel parcheggio tra via Turati ed il parco Nevicati.

Una donna del quartiere chiede il potenziamento della video sorveglianza nei luoghi dove i ladri sono entrati in azione: nel parcheggio di via Turati, nel quartiere Paveri e in viale Libertà: «penso che questa sia una delle poche misure che funzioni come deterrente per scoraggiare i ladri ed aumentare la sicurezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal