Sei in Archivio bozze

Rapina

Sequestrati in banca per più di un'ora

06 maggio 2017, 07:02

Sequestrati in banca per più di un'ora

Paolo Panni

Rapina in banca e sette persone sequestrate per più di un’ora. Pomeriggio ad altissima tensione ieri, a Busseto. Ancora una volta i malviventi hanno colpito e, stavolta, lo hanno fatto in modo pesante, svuotando la cassaforte della filiale bussetana della Banca Popolare di Lodi e tenendo sotto sequestro, per più di sessanta interminabili minuti, dipendenti e clienti.

In azione, senza dubbio, veri e propri professionisti del crimine, che si sono mossi a colpo sicuro, senza tralasciare alcun particolare, nemmeno quello dell’orario. Sono entrati nella filiale, infatti, alle 15.45, quindici minuti esatti prima della chiusura degli sportelli. Erano in due, come riferito dalle stesse persone che, loro malgrado, si sono trovate al centro di una vicenda che non dimenticheranno tanto facilmente.

Per camuffarsi, i due malviventi hanno indossato parrucche e, una volta entrati, hanno subito preso di mira uno dei tre clienti che, in quel momento, stavano attendendo il loro turno. Gli hanno puntato un cutter alla gola intimando a tutti gli altri, dipendenti, clienti, direttore e alla donna delle pulizie, di stare buoni e di alzare le mani. Una minaccia chiara e perentoria, di fronte alla quale i presenti non hanno ovviamente cercato alcuna reazione.

I rapinatori hanno legato loro i polsi utilizzando comunissime fascette da elettricista e, una volta completato questo primo lavoro, li hanno accompagnati e fatti «accomodare» (si fa per dire) in una stanza laterale della filiale di piazza santa Maria, a due passi dal centro storico.

Rimasti soli, i rapinatori, guanti alle mani e parrucche in testa, hanno dovuto attendere le 17, vale a dire l’orario in cui era possibile aprire la cassaforte. Una volta messe la mani sul bottino se la sono quindi svignata, pare a bordo di un’auto di grossa cilindrata di colore grigio, posteggiata a pochi metri dalla filiale, dove da indiscrezioni sembra li stesse aspettando il classico «palo».

Poco più tardi una delle persone sequestrate è riuscita, a fatica, a liberarsi e a lanciare l’allarme. Sul posto si sono precipitati i carabinieri di Busseto, del nucleo operativo e radiomobile di Fidenza e della scientifica dell’Arma, oltre a una pattuglia della polizia municipale di Busseto. Gli uomini dell’Arma hanno subito avviato tutta una serie di serrate indagini volte chiaramente a smascherare gli autori della rapina. Sono anche stati allestiti, tra il Parmense e il vicino Piacentino, diversi posti di blocco che, tuttavia, non hanno dato esito. I militari hanno naturalmente ascoltato tutte le persone che hanno assistito all’accaduto.

Da fuori, invece, sembra che nessuno abbia notato nulla. La filiale, come anticipato, sorge a due passi dal centro, nelle immediate vicinanze dell’ufficio postale (con cui confina), di un bar, di numerose abitazioni e di un altro istituto di credito. Per questo, visto che nei paraggi si trovavano numerose persone, i carabinieri confidano nella collaborazione di tutti invitando, chi avesse elementi utili alle indagini, a mettersi in contatto immediatamente col 112.

Sulla vicenda è intervenuta anche Elisa Guareschi, assessore comunale alla sicurezza esprimendo subito «la solidarietà, da parte dell’amministrazione comunale, ai dipendenti della banca e ai clienti che loro malgrado sono stati coinvolti nella rapina».

Ha inoltre espresso «massima fiducia nell’operato delle forze dell’ordine che ci auguriamo possano, attraverso le indagini, assicurare i colpevoli alla giustizia. Anche la polizia locale – ha concluso – è al lavoro con la visualizzazione delle telecamere».

Comprese ovviamente le videocamere a circuito chiuso dell’istituto. Infine, per quanto riguarda la somma asportata, ieri sera erano ancora in corso le stime ma si tratta senza dubbio di svariate decine di migliaia di euro.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal