Sei in Archivio bozze

SALSOMAGGIORE

La stazione nel mirino dei vandali: danneggiate le foto in mostra

10 maggio 2017, 07:00

La stazione nel mirino dei vandali: danneggiate le foto in mostra

Un ennesimo atto vandalico è stato commesso in stazione: a farne le spese è stato questa volta uno dei tredici totem ai quali sono appese le fotografie della mostra “Un treno per Salso” ideata e realizzata da Lorenzo Davighi e dal circolo fotografico Zoom con materiale delle collezioni dello stesso Davighi, di Nullo Moseriti e della Fondazione Fs. La mostra, composta da 300 immagini d'epoca la cui grafica è stata curata da Tiziano Tanzi, è stata inaugurata lo scorso 21 aprile in occasione dell'ottantesimo compleanno della stazione e ne ripercorre la storia: un'iniziativa che peraltro sta riscuotendo un grande interesse tra il pubblico al pari del libro, sullo stesso argomento, realizzato dagli stessi Davighi e Moseriti con la collaborazione di Roberto S. Tanzi.

Le fotografie sono appese ai totem e nella mattinata di ieri uno di questi era sparito. Ad accorgersi di quanto accaduto è stato Lorenzo Davighi. «Come ogni giorno mi sono recato a controllare che tutto fosse a posto e mi sono accorto subito che mancava proprio il primo totem. Ho cercato a lungo prima di ritrovarlo nei pressi dell'ascensore al piano dei binari – è stato l'amaro sfogo del fotografo –. Qualcuno si è “divertito” a piegarlo ed a tagliarlo forse con un cutter rovinando in parte le fotografie. Mi domando quale sia lo scopo di un simile gesto».

Un atto che mette ancora una volta in evidenza come, da quando è stata chiusa la biglietteria alcuni anni fa, sia all'interno della struttura che nelle immediate vicinanze sorgano problemi di sicurezza, nonostante la stazione alla sera venga chiusa dalla vigilanza privata dopo l'ultima partenza del treno e riaperta il mattino successivo. Non è la prima volta infatti che vengono compiuti atti vandalici: nel giugno del 2013 uno dei due tabelloni in bronzo all'interno dei quali, protetti da una vetrata, sono contenuti i cartelloni con gli orari di partenza e di arrivo dei treni era stato scaraventato a terra in pieno giorno causando la frantumazione della vetrata stessa. Nel gennaio dello scorso anno invece furono a più riprese rubati gli stessi cartelloni, mentre i bagni sono stati chiusi tempo addietro e mai più riaperti a causa dei danneggiamenti.

Infine, alcune pareti sono state imbrattate. Ed anche i commercianti della zona ammettono che «esistono dei problemi di sicurezza già da tempo. Forse l'installazione di telecamere di videosorveglianza unitamente a maggiori controlli da parte delle forze dell'ordine in particolare nelle ore serali potrebbero servire da deterrente e prevenire questi deplorevoli atti. La stazione è uno dei nostri biglietti da visita in quanto sono ancora numerosi i turisti che arrivano a Salsomaggiore in treno quindi sarebbe opportuno far trovare una struttura curata al meglio. Bene i lavori di ristrutturazione recentemente apportati dunque ma è necessaria la sicurezza». M.L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal