Sei in Archivio bozze

POTATURA SELVAGGIA

Abbattono 27 alberi: ora rischiano multe per ventimila euro

11 maggio 2017, 07:00

Abbattono 27 alberi: ora rischiano multe per ventimila euro

Chiara Pozzati

Potatura selvaggia in via Burla: ma chi ha abbattuto gli alberi ora rischia multe per 20mila euro. Tutto è accaduto ieri mattina quando alcuni dipendenti di una ditta hanno iniziato un repulisti in un'area privata. Alcuni alberi sono stati abbattuti, altri pesantemente sfrondati attraverso il metodo della capitozzatura. Il bilancio è desolante: secondo la ricognizione della polizia municipale sono state abbattute almeno 27 piante tra pioppi bianchi, neri e aceri.

A dare l'allarme sono stati alcuni commercianti della zona che hanno immediatamente contattato gli uomini di via del Taglio. «Nonostante si tratti di un'area privata sono state riscontrate delle violazioni del Regolamento comunale al verde pubblico e privato - ha confermato l'assessore all'Ambiente Gabriele Folli -. Ecco perché sono in corso gli accertamenti e sono state formalizzate delle sanzioni». Secondo una prima ricostruzione dei vigili urbani a potare sarebbero stati alcuni dipendenti di una piccola ditta nell'ambito di un progetto di lottizzazione. «Le indagini sono tuttora in corso - si limitano a dire dal comando -: certo è che non è stato rispettato il regolamento comunale in materia». Ma vediamo come e soprattutto cosa rischiano i presunti giardinieri dalla mano pesante. «La capitozzatura non autorizzata dell'albero si considera come abbattimento senza autorizzazione e, come tale, è soggetta alla specifica sanzione» è scritto nel regolamento che precisa: «In questo caso, il proprietario o l'avente titolo devono provvedere alla sostituzione dell'albero capitozzato. Ogni albero abbattuto deve essere sostituito, entro un anno dall'abbattimento medesimo, da un numero di esemplari tale che la somma delle loro circonferenze equivalga a quella dell'esemplare abbattuto. Laddove la sostituzione non sia possibile per la densità arborea o per carenza di spazio, il proprietario o l'avente titolo sono comunque obbligati ad impiantare le alberature in sostituzione in area pubblica su indicazione del responsabile dell'ufficio preposto alla gestione e alla tutela del verde urbano o a corrispondere la somma relativa calcolata».

Entrando nel dettaglio le sanzioni previste ammontano a 166 euro per ciascuna pianta abbattuta. «Ma a questo si aggiunge anche il cosiddetto calcolo della compensazione - proseguono i vigili -. Ovvero una sorta di risarcimento del danno, per ogni singolo albero». L'ammontare preciso è ancora da stimare, ma si presume che si potrebbe aggirare sui 20mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal