Sei in Archivio bozze

VIAGGIO

Con la Topolino da Parma all'Olanda

12 maggio 2017, 07:00

Con la Topolino da Parma all'Olanda

Vittorio Rotolo

«La Topolino non è semplicemente un'auto che ha segnato un'epoca. È molto di più: a me piace definirla una dispensatrice di sorrisi perché, quando vedi passarne una per strada, non puoi fare a meno di fermarti ad ammirarla, stupito ed affascinato dalla sua bellezza».

A parlare è Mauro Zanichelli, per gli amici «Zaco»: parmigiano, da poco più di un anno è entrato a far parte del Topolino Autoclub Italia, l'associazione che tramanda alle nuove generazioni la gloria di questa vettura, realizzata dalla Fiat tra il 1936 ed il 1955 e ben presto ribattezzata «Topolino» appunto, per la sua somiglianza con l'auto dei cartoni animati della serie Mickey Mouse.

Alla guida del suo meraviglioso esemplare di Fiat 500A, datato 1942, Zanichelli partirà mercoledì prossimo alla volta dell'Olanda, per partecipare al raduno internazionale legato al cinquantesimo anniversario del Topolino Club Nederland. 1.600 chilometri in tutto, da Parma alla cittadina olandese di Sneek, da percorrere in due giorni e mezzo di viaggio, attraversando Svizzera, Germania e Francia. Ed altrettanti, al ritorno. A Sneek il Topolino Autoclub Italia si presenterà con undici gioielli, tra cui appunto quello di Mauro. Davvero particolare, sul piano estetico. «Nel 1959 questa 500A venne infatti modificata dal proprietario di allora, che volle dare alla vettura un assetto più sportivo trasformandola in una cabrio – racconta Zanichelli -; io invece la acquistai nel 1997, a Varano Marchesi: il motore funzionava ancora, sebbene non proprio alla perfezione, ma occorreva risistemarla quasi del tutto, sia a livello meccanico che di carrozzeria. Non ci badai più di tanto: del resto, la Topolino era stata da sempre in cima ai miei desideri».

Da vero appassionato, Zanichelli, che oggi possiede pure una Fiat 500B del 1948 («Sto pian piano cercando di riportare anche questa, all'antico splendore» rivela), ha condotto una serie di accurate ricerche, per ricostruire sin dal principio la storia della sua «Topolino». «Ha avuto una quindicina di proprietari in tutto, tra Parma e La Spezia – dice -: uno di loro sono addirittura riuscito a contattarlo, qualche tempo fa: si trattava di un signore di Salsomaggiore che ne era entrato in possesso a cavallo fra gli anni Quaranta e Cinquanta, ben prima cioè che la sua struttura originaria venisse modificata. Nonostante fosse trascorso più di mezzo secolo, la ricordava ancora perfettamente la sua vecchia Fiat 500A, ma purtroppo non aveva alcuna foto dell'epoca».

Per Zanichelli, il viaggio in Olanda sarà in assoluto il primo all'estero alla guida della «Topolino». Della spedizione farà parte pure un altro «Topolinista» parmigiano: Giuseppe Gennari, proprietario di una Fiat 500C del 1951. «A dire il vero, in questi anni, non è che la mia automobile sia stata ferma in garage» puntualizza Mauro. «D'estate – prosegue – andare a Rimini con la Topolino è un appuntamento irrinunciabile, per me. Niente autostrade e velocità massima 70 km all'ora: è un modo diverso di viaggiare, sembra di tornare indietro nel tempo. E andando piano, riesci persino a scorgere luoghi meravigliosi della nostra Italia: una valle o una porzione di spiaggia che non avevi mai notato prima». Certo, arrivare in Olanda sarà tutta un'altra cosa. «Nelle ultime settimane ho esaminato con attenzione ogni componente della mia vettura, a cominciare dalla frizione. In ogni caso – spiega Zanichelli - siamo ben organizzati: ognuno di noi sta portando con sé qualche pezzo di ricambio. Cosi, nel caso dovesse verificarsi qualche inconveniente, lungo il tragitto, possiamo almeno darci una mano...».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal