Sei in Archivio bozze

calcio

Parma, conto alla rovescia

16 maggio 2017, 07:00

Paolo Grossi

Si sta scaldando l'aria, in tutti i sensi, mentre s'avvicina il debutto del Parma nei play-off. Da domenica sera sappiamo che l'avversaria è il Piacenza, sesta classificata nel girone A.

Questa seconda fase è anche la prima in cui si affrontano formazioni di gironi diversi e questo potrebbe consentire di valutare il peso specifico dei tre raggruppamenti. Si è spesso sentito dire che quello del Parma era il più difficile, ma la stessa cosa si diceva l'anno scorso del girone D della serie D, salvo poi arrivare alla poule scudetto e trovare in Gubbio e Sambenedettese ostacoli duri da scavalcare.

Livello discutibile

A proposito: oltre a Gubbio e Sambenedettese qualificate per i play-off, un'altra neopromossa, il Venezia, ha vinto il campionato. Il Parma è arrivato secondo, Viterbese (scudettata in serie D) e Virtus Francavilla hanno guadagnato l'accesso alla post-season, il Piacenza è già arrivato alla seconda fase. Insomma, se le neopromosse dalla D si comportano così bene, non vorrà dire che invece di essere una serie B2, come qualcuno l'ha definita, questa Lega Pro ha valori tecnici mediocri? Ognuno trarrà le sue conclusioni.

Sorprese e conferme

Il primo turno ha regalato una sola vera sorpresa, l'eliminazione del Padova per mano di un Albinoleffe arrivato a questo punto in gran forma e candidato (dovendo affrontare la non irresistibile Lucchese) a entrare almeno nelle prime otto.

Altro bel colpo quello della Casertana che è passata in carrozza a Siracusa mentre non hanno troppo sofferto, giocando in casa, il Pordenone, il Livorno e il Cosenza.

Occhio al Piacenza

Seppur privo di Di Cecco, Razzitti e Pelizzoli, il Piacenza ha saputo venire a capo del rompicapo Como. Erano favoriti, i biancorossi, avendo vinto anche le due sfide di campionato, ma si sa che le gare secche di fine stagione sono una cosa diversa. Non tutto è stato facile, per la truppa di Franzini, ma alla fine i biancorossi si sono mostrati più compatti e volitivi dei pur tecnici avversari. Lo stesso Arnaldo Franzini è un tecnico di assoluto valore, basta vedere il rendimento delle sue squadre nelle ultime stagioni. Uno che con un occhio ai concetti del gioco e l'altro al pragmatismo sa cavare il sangue dalle rape.

Giocare di sera

Sulla carta giocare di sera potrebbe rappresentare un vantaggio per i crociati. Il Parma è la squadra dall'età-media più alta tra tutte quelle ancora in corsa. Giocare al fresco invece che, magari, a metà pomeriggio, può permettere una miglior distribuzione delle energie. Solo che lo consente anche agli avversari, che potrebbero approfittarne per pressare di più e più a lungo i cucitori di gioco del Parma: staremo a vedere.

Storie di ex

Nei giorni scorsi avevamo individuato vari ex nelle squadre impegnate ai play-off di Lega Pro. Nelle partite di domenica si segnalano in particolare gli exploit di tre elementi usciti dalle giovanili crociate, che hanno realizzato una doppietta. Andrea Ferretti ha segnato con la maglia della Feralpisalò due reti alla Reggiana al Mapei Stadium. Non sono però bastate a far qualificare gli atesini. Domenico Mungo ne ha segnati due, nella ripresa, per la Casertana che ha così espugnato il campo del Siracusa, la cui porta è stata difesa con scarso successo da un altro ex, Santurro. Ultima doppietta quella di Mirko Stefani, approdato a Parma nel 2004 dalla Primavera del Milan. Non ha mai indossato la maglia della prima squadra. Domenica ha segnato due volte, la prima su punizione, di forza, la seconda a coronare un bel contropiede e le sue reti sono servite a far volare il Pordenone al secondo turno. La miglior prestazione individuale tra i nostri ex è stata probabilmente quella di Valiani, autentico trascinatore del Livorno, dove è rimasto in ombra Vantaggiato. In panchina tutta la gara, nello Juve Stabia prossima avversario della Reggiana, Santacroce e Paponi. Nello 0-0 dei campani contro il Catania ha brillato Pisseri, portiere degli etnei. Inutile invece il gol di testa di Mandorlini nel Padova freddato in casa dall'Albinoleffe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal