Sei in Archivio bozze

La foto "virale"

Gocce di pioggia su di loro: ed è record di clic

28 giugno 2017, 07:00

Gocce di pioggia su di loro: ed è record di clic

Gabriele Grasselli

La tregua bagnata dopo giorni di calura malese, il refrigerio improvviso di una doccia naturale e inattesa accolto con felicità, la gioventù che permette l'adattamento beffardo a qualunque situazione: tutto questo e molto altro in uno scatto che sul sito della «Gazzetta di Parma» ha raggiunto un numero di «clic» record. L'autore è Roberto Perotti, «amatore di foto», come si definisce lui, e l'immagine è di lunedì pomeriggio, il giorno dell'acquazzone. Il set è il Ponte di Mezzo, le modelle per un istante due studentesse. «Niente di costruito - precisa Perotti, 43 anni, geometra - e forse è proprio la spontaneità il “qualcosa in più” che ha tanto colpito. Quando ho letto che era prevista una bomba d'acqua sulla città ho pensato che quello sarebbe stato un momento in cui fissare qualcosa di espressivo. Sono uscito, ho aspettato il temporale, mi sono guardato intorno, ecco...». Colto l'attimo. Le due ragazze si chiamano Sofia Chiodi e Camilla Berlanda e sono entrambe di Trento. «Quando fai una bella foto lo sai subito, lo percepisci, te lo senti, non c'è bisogno di visualizzare l'anteprima sulla macchina. Dopo lo scatto le ho avvicinate, ho chiesto se volessero l'immagine. Erano contente per tutto, per l'acqua, per la foto, per la sorpresa. Penso che tutto questo traspaia dalla foto e questo deve essere il motivo di tanto successo anche su Facebook». Roberto Perotti non è «né fotografo né fotoamatore»: «Ho solo una fortissima passione. Sono un “amatore di foto”. Qualche anno fa mi sono chiesto se avessi voluto vivere di fotografia. Un po' difficile. Soprattutto avrei dovuto rinunciare all'aspetto più bello di questa mania e cioè l'istinto, il gusto dell'intuire come riprendere al meglio una persona, un panorama, uno scorcio. Quindi ho il mio lavoro e poi nel tempo libero fotografo». Il talento c'è: «Però ho anche studiato molto, ho capito che non avrei potuto improvvisare, che ci sarebbero voluti anni per imparare e realizzare qualcosa di decente». Perotti ha messo in gioco la sua tecnica anche per scopi benefici: sue le foto del libro «Forza di volontà» sull'alluvione in città nel 2014. «Ho realizzato gli scatti, ho trovato lo stampatore, ho contribuito alla distribuzione de libro, ma alla fine la soddisfazione è stata grande perché siamo riusciti a raccogliere e donare una cifra interessante». E ora la notorietà, per ora limitata poi si vedrà, grazie a due ragazze e a due ombrelli, grazie a un sapiente gioco di prospettiva, grazie a un'atmosfera tra Gene Kelly e Burt Bacharach, grazie alla foto simbolo dell'estate parmigiana 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal