Sei in Archivio bozze

INCHIESTA

Saldi, commercianti soddisfatti

17 luglio 2017, 07:00

Saldi, commercianti soddisfatti

Giovanna Melli

Giunti al terzo weekend di saldi in città e, dopo un inizio col botto, il trend non sembra diminuire. Per le appassionate (e gli appassionati) dello shopping solo il gran caldo ha frenato leggermente gli acquisti. Ma già nei giorni scorsi weekend in una città quasi tutti avevano per mano almeno una borsa con il logo di un negozio. Dalle scarpe, agli indumenti e l'intimo, sembrerebbe che chi compra per questi saldi estivi scelga più che altro qualcosa da poter mettere nel quotidiano, tutti i giorni, ma c'è anche chi “punta” da tempo l'oggetto dei desideri.

Si lavora tendenzialmente di più durante la settimana e il sabato mattina, nel weekend chi può va via dalla città. Chi ha, o lavora, in un'attività commerciale è ben consapevole di cosa voglia dire la parola ''saldi'': il periodo più intenso e faticoso della stagione, per le commesse, dove in negozio può succedere di tutto. La scena più ricorrente è il “contendersi” tra clienti un capo. Chi di stagioni di saldi ne ha passate tante all'interno del proprio negozio è Giampaolo Galloni, proprietario dello storico negozio di scarpe in via Cavour “Galloni”: «I saldi stanno andando bene - confida -. La gente aspetta proprio questo periodo per acquistare. Noi abbiamo sconti che vanno dal 30 al 50 per cento secondo i modelli. Per la donna le scarpe più gettonate sono state le ballerine, rivisitate con borchiette, ma anche mocassini con pon pon o sandali molto femminili; per l'uomo invece vanno molto la ginnica e l'intramontabile mocassino».

Un'altra storica negoziante è la proprietaria del negozio d'abbigliamento per donna, sempre in via Cavour, “Gian Maria Montacchini”: «I saldi sono partiti meglio dello scorso anno perché sono state vietate le vendite promozionali prima della partenza ufficiale dei saldi - spiega Rosy Montacchini -. Noi siamo partiti con il trenta per cento e poi, mano a mano, secondo l'assortimento, si sale fino al cinquanta per cento».

«La ricerca dell'acquisto è mirata - continua -, tendenzialmente il capo più gettonato sono i pantaloni larghi ma vanno sempre anche gli abiti, quotidiani o da cerimonia».

Sempre in via Cavour troviamo Bruna Marcomini, responsabile del negozio “Midali”: «Sono partiti benissimo - afferma- . Noi abbiamo iniziato con percentuali che andavano dal 20 al 50 per cento per pochi pezzi, ora siamo tutto al 50. Vanno tantissimo gli abiti al ginocchio e i kaftani da portare al mare o in città e i nostri sandali moda». In Piazza Garibaldi da “Dixie”: «Sono partiti bene, con la percentuale al 30, ora che abbiamo il 50 possiamo dire che sta andando ancora meglio- dice Natalia Torlaschi, responsabile del negozio -. L'indumento più gettonato è lo chemise a righe, un vero e proprio must. Imperdibile. La percentuale di saldo salirà fino a esaurimento capi, per poi ricominciare a fine agosto con la nuova collezione».

Rebecca Galli, proprietaria di “Blonde”, tra Piazza Garibaldi a Piazza della Steccata, è alla sua prima esperienza dei saldi estivi: «Ho aperto a settembre dello scorso anno e ho vissuto solo gli sconti invernali –ammette -. Sono molto contenta di come sono partiti e di come stanno andando questi saldi estivi».

In via Garibaldi nel negozio “Sugar Blue's” i saldi sono anche qui partiti bene: «Le spese, a differenza dello scorso anno, sono formate da più capi. Difficilmente una persona esce con una sola maglietta ma tende a comprare più cose - spiega Renata Ugolotti, responsabile del negozio -. Noi abbiamo percentuali di sconto che vanno dal 20 per cento fino al 70 per cento per alcuni ultimissimi capi. I pezzi più comprati sono gli abiti anni ‘50».

Da Barazzoni “I love my house”, in via Mazzini, Barbara Barazzoni, proprietaria del negozio, è contenta di come stanno andando i saldi: «Se ci fosse stato meno caldo avremmo lavorato anche di più - ammette -. Ora abbiamo sconti che vanno dal 20 al 50 per cento, in base ai capi. Il nostro capo più venduto è l'abito lungo».

Da “Me' Dolce” in via Farini, Lara Battioni, responsabile del negozio, sostiene che anche per loro i saldi di quest'anno sono partiti bene: «Siamo partite con il 30 per cento, percentuale che salirà per svuotare il negozio e poterlo poi allestire, a fine agosto, con il campionario nuovo - continua -. Le scarpe più gettonate e richieste, sono i sandali con fascia e tacco medio da portare in tutte le occasioni».

Per finire il nostro giro dei saldi in città siamo andati in via Repubblica dove nel negozio d'intimo e costumi “Federica Conti”, la proprietaria Federica Conti sostiene anche lei un buon andamento nei saldi, da paragonare allo scorso anno: «Abbiamo sconti dal 20 al 50 per cento - dice-. Come sempre il nostro capo più richiesto è il costume, che quest'anno è anche l'intero oltre all'intramontabile bikini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal