Sei in Archivio bozze

Scuola

Il Romagnosi sarà anche linguistico

18 novembre 2017, 06:02

Carla Giazzi

Non solo Omero e Virgilio. Svolta, dal prossimo anno scolastico, per il Romagnosi.

Dal 2018/2019 lo storico liceo ginnasio, dal 1860 rigorosamente classico, sarà anche liceo linguistico. Due le classi prime che verranno attivate per iniziare. Il via libera è arrivato dalla Provincia di Parma, durante la riunione della Conferenza territoriale, l'organismo provinciale di programmazione che pianifica e coordina le attività formative del territorio. Adesso, la scelta fatta dall'ente di piazzale della Pace, che ha accettato la richiesta della scuola, è stata sottoposta alla Regione Emilia-Romagna, che dovrà ratificarla. Anche per l'istituto tecnico tecnologico Rondani due indirizzi in più. L'approvazione regionale dovrebbe avvenire senza intoppi e in tempi brevi.

Le scuole presenteranno alle famiglie la nuova offerta formativa durante “Scuola aperta”, iniziativa di orientamento che si apre in questi giorni. Gli studenti che sceglieranno il Romagnosi linguistico, oltre all'inglese, studieranno altre due lingue, a scelta tra francese, spagnolo e tedesco.

Era dal 2012/2013 che il Romagnosi chiedeva di aprire sezioni di liceo linguistico. Richiesta che veniva respinta in virtù di una normativa regionale che consente di istituire nuovi indirizzi di studio solo se sul territorio non c'è un'offerta formativa analoga, salvo deroghe per ragioni di carattere organizzativo.

La motivazione della scelta la spiega Emanuela Grenti, consigliera provinciale delegata alle Politiche scolastiche.

«Da una parte c'è il trend in continua crescita della domanda sull'indirizzo linguistico, per l'anno in corso 15,3% in più rispetto a quello precedente. E non è una moda passeggera: nel mondo globalizzato conoscere più lingue offre condizioni di occupabilità migliori. Dall'altra c'è una scuola, il Marconi, che non riesce ad accogliere più di tanti studenti senza rischiare di superare i tetti fissati e di dover ricorrere a sorteggi. Sono convinta che occorra assecondare la domanda formativa di ragazzi e famiglie e, pertanto, aggiungere risposte che garantiscano a tutti la possibilità di iscriversi a un linguistico. Spero che la scelta fatta consenta di riequilibrare gli iscritti di due licei che sono punti di riferimento fondamentali e hanno contribuito a creare l'identità culturale della città». Il Romagnosi fa fronte, da diversi anni, a un calo delle iscrizioni. Nel ‘17/'18 ha formato cinque quarte ginnasio (le prime classi), due in meno rispetto al 2016/2017, e negli ultimi cinque anni ha perso un centinaio di alunni, per attestarsi sui 721 attuali (per mantenere l'autonomia una scuola deve avere non meno di 600 studenti). «Eravamo rimasti l'unico liceo in Emilia-Romagna, se si esclude il classico Minghetti di Bologna, ad avere un solo indirizzo di studio e un solo titolo in uscita. Questo ha inciso negativamente. Ringrazio, quindi, per l'impegno e la collaborazione la delegata Grenti e il dirigente dell'Ufficio scolastico territoriale Maurizio Bocedi», commenta il preside Guido Campanini. Che prosegue: «Aprire due sezioni di linguistico non andrà né a scapito del classico, che rimarrà invariato, né in concorrenza con il Marconi, di cui già stiamo ospitando alcune classi nel nostro edificio. I due indirizzi, entrambi umanistici e quindi affini, permetteranno, una volta avviato il sistema, scambi didattici e occasioni di crescita culturale per studenti e docenti». Certo, ammette, sarebbe stato meglio non trovarsi nella necessità di dover ampliare l'offerta formativa, «ma è un elemento di rinnovamento. E un po' di aria nuova non può fare che bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal