Sei in Archivio bozze

IL CASO

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

25 novembre 2017, 06:00

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

Mariagrazia Manghi

A mezzogiorno risuonerà l’Angelus e sul far della sera, i vespri. Don Romano Quagliotti, neo parroco di Pontetaro, risponde in musica ad alcuni fedeli che si sono lamentati del nuovo corso in materia di campane.

Arrivato a Pontetaro da Noceto il primo ottobre, don Romano ha cominciato a conoscere la comunità durante le celebrazioni e nelle molte iniziative organizzate all’Oratorio.

E sono arrivate le prime richieste di far tacere le campane al mattino presto, quelle che annunciano la messa feriale, perché probabilmente disturbavano chi, smontato dal turno di lavoro della notte, cerca di addormentarsi.

Don Romano, sensibile all’argomento, ha scelto di togliere il disco in attesa di ripristinare i suoni in modo più consono alle esigenze dei suoi parrocchiani. Ha quindi interpellato un tecnico per ridisegnare la colonna sonora che scandisce la giornata.

Nel frattempo alcuni osservanti con l’orecchio abituato ai rassicuranti tocchi si sono sentiti abbandonati. «Fa paese sentire le campane» dicono alcuni a commento della situazione.

Tranquillo il commento di don Romano: «I parrocchiani hanno esigenze diverse ma io sono pronto ad ascoltare tutti, le porte della Chiesa sono aperte. In questi giorni continuano a suonare come sempre le campane che annunciano la Messa domenicale, i funerali e i matrimoni. Ho tolto la sveglia del mattino per andare incontro a chi deve riposare e ho intenzione di sostituire i suoni di mezzogiorno e della sera con le melodie proprie della tradizione».

Interpellato sulla questione riesce a scherzare: «Sono qua, accetto le proposte della mia comunità. Potrei anche far suonare il meritato silenzio alle 22, mentre per il mattutino ognuno potrà far squillare la sua sveglia».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal