Sei in Archivio bozze

Intervista

«Fame», il cast a Parma: «Credere nei sogni»

30 novembre 2017, 06:00

«Fame», il cast a Parma: «Credere nei sogni»

Pietro Razzini

Manca pochissimo. Il leggendario cast di Fame, il telefilm che ha esaltato generazioni di giovani, tornerà ad esibirsi nel nostro territorio a due anni di distanza dalla sua ultima performance. Sabato sera e domenica Coco Hernandez (Erica Gimpel), Doris Schwartz (Valerie Landsburg), Danny Amatullo (Carlo Imperato), Nicole Chapman (Nia Peeples), Bruno Martelli (Lee Curreri), Holly Laird (Cynthia Gibb) e Jesse Velasquez (Jesse Borrego) saranno protagonisti al Teatro Nuovo di Salsomaggiore Terme. Sold out da mesi la prima data. Ci sono ancora alcune disponibilità per domenica (ore 17). Alcuni biglietti sono stati addirittura prenotati dall'Inghilterra, dalla Germania e dalla Francia: tale è l'attesa che lo show ha generato nei fan di tutta Europa. Un'iniziativa nata dal grande lavoro di Ger Onlus, realtà parmigiana che si occupa di infanzia abbandonata: «In questo preciso caso raccoglieremo fondi per aiutare 47 bambini colombiani che hanno trovato accoglienza in una casa-famiglia a Medellin», spiega Stefano Mendogni uno dei fondatori dell'associazione. E nell'attesa di vedere l'esibizione di questi grandi performer a stelle e strisce, in scena per sostenere i bimbi sudamericani, è giunta per «Bruno Martelli and friends» una sorpresa dal grande impatto emotivo: 70 studenti dell'istituto comprensivo Marco Emilio Lepido di Reggio Emilia, guidati dal direttore del coro Rosario Senatore e accompagnati dalla direttrice Elisabetta Fraracci, hanno dato vita a un mini concerto di tre brani tratti dal telefilm, poco prima della cena prevista per il cast all'interno del ristorante Santa Croce: «Quando ho sentito le prime note e ho visto tutti quei bambini cantare per noi, mi si è sciolto il cuore. La musica è vita. Ha il potere di guarire, di unire, di donare messaggi d'amore in maniera universale», ha spiegato Erica Gimpel che poi ha continuato: «E' stato incredibile vedere gli occhi di Lee nel momento in cui questi studenti hanno proposto “Starmaker“, un brano che aveva scritto quando era un giovane ventunenne. Credo che gli abbiano fatto un regalo eccezionale. E avendolo fatto a lui, di conseguenza, ha coinvolto sentimentalmente tutti noi». Proprio Lee Curreri ha voluto testimoniare la sua felicità al termine dell'inaspettato dono: «Ciò che questi ragazzi ci hanno trasmesso è quello che noi vogliamo offrire alle tante persone che saranno a Salsomaggiore sabato e domenica. Sarà uno show in cui si uniranno culture e linguaggi differenti, strutturato per mettere i nostri talenti a disposizione di Ger Onlus e, quindi, degli orfani in Colombia. Sono sincero quando affermo che sono stato ispirato da questo concerto: è entrato nel profondo della mia anima». Emozioni vere, comprovate dalle lacrime spontanee che si sono posate sul viso della splendida Nia Peeples, anche lei trascinata dall'atmosfera calorosa che si era creata al «Santa Croce». Nell'attesa che lo spettacolo guidato dal regista Marco Caronna abbia inizio, anche Jesse Borrego ha voluto testimoniare il piacere di ritrovarsi nuovamente nella nostra terra: «Fame è una splendida famiglia: insegna a credere nei propri sogni, a lavorare duro per raggiungere gli obiettivi che ci si prefigge. Ricordando il passato, anche noi impariamo costantemente qualcosa di nuovo. Quello che abbiamo condiviso riemerge nel presente e ci sprona a migliorare. Tutti insieme, anche qui nel territorio parmigiano dove ci sentiamo come a casa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal