Sei in Archivio bozze

SERIE B

Il mercato del Parma. Se tornasse Cerri...?

02 gennaio 2018, 06:00

Il mercato del Parma. Se tornasse Cerri...?

Ci siamo: domani parte il tanto atteso mercato invernale. Via ufficiale alle trattative, con scadenza alle 23 del 31 gennaio: poco meno di un mese per sistemare o adeguare una rosa. E non cambia che si lotti per la promozione o per la salvezza.

Di fatto è vero il refrain che da gennaio inizia un altro campionato, proprio perché tutti i club, secondo le loro possibilità, apportano modifiche alla squadra. Senza dimenticare che sino ad ora sono già otto (su 22 squadre iscritte) i club che hanno cambiato allenatore.

Ed è chiaro che entrerà in questa logica anche il Parma, non solo per le pedine in entrata ma anche per quelle in uscita. Hanno già salutato Coly e Giorgino (destinazione Rezzato serie D) ma è probabile che ci siano altre uscite.

Il ds Daniele Faggiano ha come primo obbiettivo portare una prima punta in maglia crociata. Da tempo si parla di un possibile arrivo dal Benevento di Coda (che sabato ha segnato e regalato la prima vittoria in campionato al suo club). E a Benevento potrebbe tornare Ceravolo, peraltro unica possibilità in uscita per la «Belva», visto che l'attaccante è già sceso in campo in stagione con due maglie, quella del Benevento appunto oltre che del Parma. Coda potrebbe arrivare anche se non dovesse partire Ceravolo, che peraltro si sussurra sta facendo passi importanti verso la guarigione.

Parlando di attaccanti si parla molto di incontri tra Parma e Perugia. Il club umbro ha in rosa due giocatori che piacciono molto al Parma: Di Carmine e Cerri (indiscrezioni delle ultime ore del 2017). Il Perugia, che era partito con certe ambizioni, sta vivendo un periodo di difficoltà e potrebbe anche decidere di monetizzare queste cessioni. Anche se per dare Di Carmine e/o Cerri avrebbe richiesto anche un paio di pedine in cambio: si parla dei due esterni sinistri in forza al Parma, Scaglia e Germoni. Entrambi, dopo la soluzione «Gagliolo», a sinistra trovano poco spazio e potrebbero così accettare la soluzione Perugia.

Per l'attacco comunque si monitore anche la pista che porta a Matri, anche se l'attaccantre del Sassuolo vorrebbe restare in serie A. Oggi comunque si parte e non è escluso che entro la ripresa del campionato (20 gennaio prossimo), il Parma non abbia già messo a segno i primi colpi. Almeno in attacco. red. spo.