Sei in Archivio bozze

SPETTACOLI

A Luca Salsi il «Verdi d'oro»

05 gennaio 2018, 06:00

A Luca Salsi il «Verdi d'oro»

Lorenzo Sartorio

La data del 13 gennaio a Parma rimanda a un ben chiaro immaginario, con precisi momenti «simbolo»: uno di questi è il concerto benefico nella Chiesa dell'Annunziata, «duomo» dell'Oltretorrente. Il cuore dell'appuntamento musicale sarà rappresentato dalla consegna del premio «Verdi d'oro» che annualmente la Corale Verdi assegna a un vip del melodramma. Quest'anno ritirerà l'ambito premio il nostro Luca Salsi che pubblico e critica hanno definito uno dei migliori baritoni del mondo.

Il «Concerto di Sant'Ilario», al pari delle dolci scarpette dei maestri pasticceri parmigiani e dei premi assegnati a cittadini meritevoli da parte del Comune e associazioni come la «Famija Pramzana» e «Parma Nostra», è divenuto un classico della festività del santo Patrono.

L'appuntamento musicale, alla sua 18° edizione, viene offerto alla città nella chiesa di Padre Lino, l'Annunziata, per rimarcare quella parmigianità che «de dla da l'acqua», specie in occasione della ricorrenza del patrono della città, è particolarmente sentita.

Organizzato dalla Corale Verdi e dall'associazione «Amici di Padre Lino», con il patrocinio del Comune e con il generoso apporto delle famiglie Barilla, Binacchi e Paolo Chiesi, il concerto, presentato dalla giornalista della «Gazzetta di Parma» Mara Pedrabissi, si svolgerà sabato 13 gennaio, a partire dalle 15, a ingresso libero. Le offerte raccolte saranno devolute in beneficenza.

Protagonisti del tradizionale ed attesissimo appuntamento musicale saranno la Corale Verdi, diretta dal maestro Andrea Chinaglia, il soprano Renata Campanella, il basso Massimiliano Catellani accompagnati al pianoforte dal maestro Milo Martani, all'organo dal maestro Albero Givera e all'arpa da Carla They. Si esibirà pure il Coro Voci Bianche della «Verdi», diretto da Beniamina Carretta.

L'angolo della parmigianità, come sempre, sarà affidato alla vis artistica dell'attore Enrico Maletti che declamerà alcune poesie in vernacolo. Direttore artistico dell'evento, Claudio Mendogni. Verranno eseguite le più belle pagine spirituali del melodramma mentre i piccoli coristi di Beniamina Carretta, incanteranno nuovamente il pubblico con canti popolari e natalizi di tutto il mondo.

«La Corale Verdi - ci ha spiegato il presidente Andrea Rinaldi - è solita assegnare ai più grandi artisti lirici il “Verdi d'oro”, premio che a Parma ha il significato di una cittadinanza onoraria. Quest'anno abbiamo l'onore di consegnare il premio al baritono parmigiano Luca Salsi quale ringraziamento per avere diffuso l'arte del melodramma e del canto lirico nel mondo». Salsi, reduce dallo strepitoso successo ottenuto in dicembre al Teatro alla Scala nella prima di «Andrea Chénier», diretta dal maestro Chailly, proviene dal quel prolifico e prestigioso vivaio della Corale Verdi. Infatti, in gioventù, fece parte dei coristi della formazione musicale di vicolo Asdente. Grazie alle sue doti canore ha iniziato una rapida ed intensa carriera che lo ha portato a calcare, in breve tempo, tutti i maggiori palcoscenici del mondo. Ha collaborato con importanti direttori d'orchestra, in particolare con il maestro Riccardo Muti, nonché con prestigiosi registi. Nell'aprile 2015 è stato protagonista di una vicenda che l'ha fatto balzare agli onori della cronaca internazionale per avere sostituito un indisposto Placido Domingo in una recita pomeridiana dell'«Ernani» al Metropolitan di New York un quarto d'ora prima dell'inizio dello spettacolo. La sera stessa, Salsi, doveva cantare, come da programma, in una recita della «Lucia di Lammermoor». Quindi interpretò due opere diverse nello stesso giorno a distanza di poche ore. Cose da… «superbaritono» com'è stato definito dal pubblico e dalla critica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal