Sei in Archivio bozze

TRAGEDIA

Morto a caccia a Terenzo, la procura indaga

06 gennaio 2018, 06:00

Morto a caccia a Terenzo, la procura indaga

Valentino Straser

Volantini listati a lutto a Ghiare di Berceto per la tragica scomparsa di Maurizio Gabelli, morto durante una battuta di caccia a causa di un colpo partito sembrerebbe accidentalmente dal suo fucile nel pomeriggio di giovedì, nei pressi di Scanzo, in territorio di Terenzo.

Per fare luce sulla tragica fine del 61enne, che secondo le prime testimonianze sembrerebbe causata da una scivolata di Gabelli che cadendo avrebbe fatto partire il colpo che l'ha ucciso, sta indagando la procura. Del caso si occupa Umberto Ausiello, il pm di turno giovedì pomeriggio, quando è avvenuto il fatale incidente. La salma intanto è stata trasportata nel reparto di Medicina legale dell'ospedale Maggiore, a disposizione dell'autorità giudiziaria, che presumibilmente conferirà nei prossimi giorni l'incarico per eseguire l'autopsia.

Intanto il sindaco di Berceto, Luigi Lucchi, ha accolto la richiesta dell'intera comunità di Ghiare di Berceto di proclamare una giornata di lutto per domani, giorno dell'Epifania.

C'è incredulità e costernazione fra la gente di Ghiare per il dramma capitato al loro stimato concittadino. «Non riusciamo a spiegarci come possa essere accaduto», commenta un conoscente. «Il temperamento di Maurizio era calmo, responsabile e non sembra vero possa aver pagato così cara una disattenzione». Forse, ipotizzano gli amici, l'euforia di aver abbattuto tre bersagli gli ha provocato una momentanea distrazione, risultata purtroppo fatale.

Il dramma si è consumato giovedì pomeriggio verso le 15 in una zona impervia, lungo i fianchi della Val Grontone. Una volta abbattuto il cinghiale, il terzo della giornata, Maurizio Gabelli, lo stava recuperando in una vallecola di un affluente del torrente Grontone. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, il cacciatore sarebbe scivolato perdendo l'equilibrio. Nella caduta, per cause accidentali, sarebbe partito un colpo dal suo fucile che lo ha centrato in pieno petto.

Gli amici che lo hanno trovato riverso a terra, alcuni anche volontari della Croce Rossa Italiana di Berceto, lo hanno soccorso in attesa dell'arrivo del medico rianimatore, giunto a bordo dell'automedica in dotazione alla Croce Verde Fornovese. Al medico, purtroppo, non è rimasto che constatare il decesso di Maurizio Gabelli. Il corpo del cacciatore è stato trasportato dai volontari e tecnici del SAER fino alla carrozzabile per il trasporto all'ospedale di Parma, ora a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per gli accertamenti del caso.

Anche ieri, parenti, amici, cacciatori e cittadini si sono stretti al profondo dolore dei famigliari, testimoniando, anche in questa tragica circostanza, la stima e l'affetto nei confronti di Maurizio Gabelli. Da circa un anno, il sessantunenne aveva raggiunto il traguardo della pensione dopo aver lavorato per due aziende di Solignano, riscuotendo stima per serietà e professionalità. Maurizio Gabelli, oltre a dedicarsi alla famiglia, coltivava da sempre il piacere della compagnia, la passione per gli animali, i cavalli e l'attività venatoria. A Ghiare di Berceto, Maurizio Gabelli abitava con la moglie Valentina ed era benvoluto dalla gente del paese.

La comunità si è stretta al dramma della famiglia Gabelli, e l'associazione Proghiare-Proloco ha comunicato che : «causa lutto in paese», la commedia dialettale prevista per la serata di oggi sarà rinviata a sabato 20 gennaio alle 20.30, con replica domenica pomeriggio 21 gennaio alle 16.30 nel salone parrocchiale di Ghiare di Berceto. Anche il pomeriggio danzante al bar Lovers è stato annullato, sempre «causa lutto». La data dei funerali non è ancora stata stabilita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal