Sei in Archivio bozze

CALCIOMERCATO

Parma, chi esce e chi entra

Mercato chiuso? Se si concretizzeranno alcune uscite, allora si cercheranno altri rinforzi. Gli indiziati? Calaiò, Barillà e Siligardi

di Sandro Piovani -

25 gennaio 2018, 06:00

Parma, chi esce e chi entra

«Il mercato è chiuso... Ma resto vigile»: aveva dichiarato il direttore sportivo del Parma Daniele Faggiano. Traduzione: qualcosa ancora vorremmo fare, ma obbligatoriamente dovremo prima cedere qualcuno. Già, ma chi? I nomi sono noti, ma per il momento tutto è fermo.

Calaiò il più richiesto

Emanuele Calaiò le richieste le ha e tutte in B, partendo dal Palermo ma non solo. Cederlo non è facile per motivi economici ed anagrafici: l'attaccante ha un contratto importante con il Parma, in scadenza a giugno 2019. Quando Calaiò avrà già compiuto 37 anni. Inevitabilmente, per lasciare Parma, Calaiò vorrà migliorare la sua situazione contrattuale, come è giusto che sia. Senza dimenticare che Calaiò è considerato più che importante (se non indispensabile) per questo Parma, a prescindere dal recupero di Ceravolo. In più il Parma, se Calaiò chiedesse di essere ceduto, dovrà trovare un attaccante dello stesso valore, attualmente missione non semplice se si escludono i nomi noti che girano ormai da settimane.

Le altre possibili uscite

Discorso diverso invece quello che riguarda gli altri giocatori che potrebbero lasciare Parma. Sia Barillà che Siligardi non possono certo essere soddisfatti della loro avventura in maglia crociata. Sia per i minuti giocati, sia per il ruolo svolto sino ad ora. Ecco dunque che, in questo caso, le richieste sono più «soft». Barillà potrebbe interessare a Cremonese e Novara: ma i due club per ora non affondano il colpo. Probabilmente attendono le ultime ore di mercato per farsi aiutare (economicamente s'intende) proprio dal Parma. Stesso discorso si può fare per Siligardi: l'esterno interessa al Brescia e lui sarebbe anche d'accordo nel cambiare aria. Ma anche in questo caso l'aspetto economico potrebbe frenare la trattativa: il Parma non vorrebbe dare incentivi all'esodo.

E Dezi è confermato?

Ultimo (ma non ultimo) dei problemi del Parma sembra essere Jacopo Dezi: attenzione però, perché le difficoltà del centrocampo sembrano generali. A Cremona difficile salvare il reparto centrale. Ecco dunque che è giusto rivedere Dezi nella posizione di centrocampista di sinistra, un ruolo che il giocatore sembra gradire di più. Con la speranza che torni ad essere quello visto nella passata stagione. E così non ci sarà più il problema.

Zommers a Cosenza

Intanto il Parma ha piazzato Kristaps Zommers, rientrato dal Pordenone. «La Società Parma Calcio 1913 comunica il rientro dal prestito con il Pordenone Calcio del calciatore Kristaps Zommers (Riga, 07.01.1997). Il portiere è stato ceduto a titolo temporaneo al Cosenza Calcio fino al 30-06-2018»: sin qui il comunicato. Si vocifera che al Cosenza potrebbe andare anche Ramos che piace anche alla Lucchese e all'Albinoleffe. Dovrebbe finire in Lega Pro anche Saporetti, anche lui in uscita: il difensore piace a Catanzaro (in pole), alla Viterbese e al Siracusa.