Sei in Archivio bozze

START-UP

Alla parmigiana Endu un finanziamento da un milione

26 gennaio 2018, 06:00

Alla parmigiana Endu un finanziamento da un milione

Luca Molinari

Un milione di euro. A tanto ammonta il finanziamento che si è aggiudicata Engagigo - «traduzione» in esperanto di engagement - la start-up parmigiana che ha sviluppato e attivato una nuova piattaforma, di nome Endu, per la condivisione di servizi, informazioni ed esperienze dedicata agli sport di endurance e outdoor (tra gli altri, running, ciclismo, mountain bike, triathlon).

Questo importante round di finanziamento è stata garantita da un gruppo di investitori che comprende tre fondi d’investimento di primo piano come Borealis Tech Ventures, Boost Heroes e Capital B! e una decina di imprenditori che hanno offerto le quote rimanenti a titolo personale.

«Siamo molto orgogliosi del risultato del round – dichiara Andrea Balestrieri, ceo di Engagigo - L’investimento è destinato alla crescita del team, che conta già 14 persone, all’ulteriore sviluppo della piattaforma tecnologica e al consolidamento del mercato italiano». Il cuore del progetto che verrà sviluppato grazie al finanziamento è parmigiano. Così come parmigiani sono una «fetta» importante dei finanziatori, tra cui il membro del cda di Engagigo Andrea Casalini (fondatore e per anni amministratore delegato di Buongiorno e ora amministratore delegato di Eataly Net).

«Avere un pool d’investitori così qualificato e appassionato è per noi una straordinaria opportunità, che va ben oltre l’importante investimento raccolto» aggiunge Matteo Gelati, direttore operativo di Engagigo, precedentemente head of marketing and data strategy del gruppo editoriale L’Espresso e una lunga esperienza in Buongiorno.

«Si tratta di uno dei principali investimenti in Italia nel mondo digitale – sottolinea Gelati –. E’ davvero un’enorme soddisfazione aver raggiunto questo risultato e di aver calamitato l’attenzione di tre fondi di investimento che solitamente appoggiano grandi progetti oltre a una decina di imprenditori. L’ambizione a breve, è quella di completare il progetto sull’Italia e nei prossimi 18 mesi di portarlo all’estero».

Grazie a Engagigo, per la prima volta, sport e digitale possono essere un meccanismo per creare valore sul territorio. «Facendo conoscere territorio alle persone che praticano sport –sottolineano i rappresentanti della start-up - si possono creare meccanismi di destagionalizzazione del turismo».

Il valore del progetto è stato recepito anche dalla Regione Emilia Romagna che ha inserito Endu fra i vincitori del «Bando per Sostegno alla creazione e al consolidamento di start up innovative – 2017».

Endu ha come missione quella di aggregare servizi digitali che siano a beneficio degli sportivi, ma anche delle società di cronometraggio, degli organizzatori di eventi, dei brand e degli altri soggetti interessati al mercato e ai valori degli sport di riferimento.

Grazie alla nuova piattaforma «made in Parma» ogni evento, ogni sportivo, ogni società sportiva ha a disposizione un proprio spazio interattivo che può contare su molteplici funzioni. Endu vanta già una customer base di 400.000 sportivi e 1.400 eventi con servizi attivi, in particolare servizi quali la promozione e la vendita delle iscrizioni, la pubblicazione delle classifiche, i servizi fotografici, così come il live tracking.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal