Sei in Archivio bozze

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

23 febbraio 2018, 06:00

Luca Molinari

«La qualità dell’aria di Borgotaro è buona e non ci sono rischi dal punto di vista sanitario».

E’ quanto emerso ieri pomeriggio dal tavolo tecnico svoltosi all’Arpae sul “caso Laminam”. Al termine dell’incontro il sindaco di Borgotaro Diego Rossi ha rilasciato alcune dichiarazioni “a caldo” (nei prossimi giorni gli enti presenti al tavolo – Arpae, Ausl, l’assessore regionale all’Ambiente Paola Gazzola - invieranno ai media un comunicato congiunto).

«Durante il tavolo di lavoro (a cui ha preso parte anche il capogruppo di maggioranza Carlo Alberto Campi ndr) – ha spiegato Diego Rossi – sono stati illustrati i lavori di controllo svolti fino a questo momento sotto il profilo ambientale da parte di Arpae, e sotto il profilo sanitario da parte dell’Ausl. I dati finora raccolti ed esaminati confermano che la qualità dell’aria di Borgotaro è buona e che non ci sono rischi dal punto di vista sanitario per la popolazione».

Il primo cittadino di Borgotaro ha quindi invitato i consiglieri di minoranza e i rappresentanti del comitato dei cittadini che ha sollevato il “caso Laminam” a partecipare al prossimo tavolo di lavoro, convocato nella prima metà di marzo.

«Sono rammaricato che il comitato e i consiglieri di minoranza non abbiano partecipato – ha dichiarato - perché è stato un momento utile in cui confrontarsi e ottenere risposte su varie questioni sollevate dal comitato. Verrà convocato un nuovo tavolo di confronto nella prima metà di marzo. Sono pronto a concordare la data con il comitato e gli altri membri del tavolo».

A breve partirà un panel (il procedimento di raccolta continuativa di informazioni statistiche eseguito su un campione rappresentativo di persone) anche sugli odori emessi.

«In parallelo - ha proseguito il primo cittadino di Borgotaro - prosegue l’attività degli enti istituzionali e i controlli da parte di Arpae e Ausl per garantire massima serenità degli abitanti del paese».

Quello di ieri è stato un momento di confronto tra le parti per comparare e fornire informazioni sull’evoluzione dell’attività di monitoraggio iniziata attraverso il panel di rilevazione avviato da Arpae e Ausl.

«Il modello utilizzato risponde alle linee guida della regione Lombardia ed è pubblicato sul sito del Comune di Borgotaro, dopo averne dato notizia nell’ultimo consiglio comunale di gennaio» precisa infine Diego Rossi. «Da parte mia - conclude il primo cittadino di Borgotaro - rimane la massima apertura al confronto».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal